home

Post archiviati nella categoria 'Scuola e Università'

06/09/2007

La comunicazione scientifica tra l’incudine dei media e il martello del web (meglio il martello).

di Antonio Sofi, alle 23:52

Oggi su Nòva del Sole 24 Ore c’era un bell’intervento di Massimiano Bucchi, che insegna Sociologia della scienza a Trento e che personalmente stimo molto.
(Bucchi ha anche un blog su Nòva 100, uno dei pochi ma buoni dell’iniziativa del Sole 24 Ore che ho messo nell’aggregatore per ora, e che purtroppo viaggia alla media di un post al mese)

L’intervento di Bucchi su Nòva riprende presumibilmente parte del lavoro appena uscito per i tipi della Routledge insieme a Martin Bauer, dal titolo “Journalism, Science and Society: Science Communication between News and Public Relations“; e io lo riprendo a mia volta nell’ultima Quinta di Copertina.

In ulteriore sintesi, Bucchi ritiene che la comunicazione scientifico-tecnologica sia ormai sempre più strettamente dipendente da un campo giornalistico velocizzato e avidissimo, e come se non bastasse continuamente alimentato di notiziabilità varie per via endovenosa da professionisti delle pubbliche relazioni.

Continua a leggere »

10/05/2007

Chicken, chicken, chicken! La miglior presentazione scientifica di sempre.

di Antonio Sofi, alle 20:24

Faccio un reblog o cross-posting, come volete, da Edupodcast.

Ho trovato e segnalo (gira da un po’) una applauditissima presentazione ad un convegno scientifico.
Una presentazione fatta utilizzando le tanto amate slide di Powerpoint, a cura di Doug Zongker dell’Università di Washington.
Una presentazione così bella che ha fatto dire a molti: “La miglior presentazione scientifica di sempre!”. E questi molti hanno ragione.

Il format è da riprendere ad uno dei prossimi BarCamp. Basta tradurlo ed è fatta.

[Dopo aver smesso a fatica di ridere – una catarsi fantozziana per quante presentazioni incomprensibili mi sono dovuto sorbire – ne ho commentato brevemente su Edupodcast. Ho scoperto anche un sito imperdibile, come facevo a non conoscerlo: The Improbable Research].

22/04/2007

Nella scuola 2.0 il professore diventa un po’ studente, e lo studente un po’ professore

di Antonio Sofi, alle 23:31

Se tutti i docenti italiani fossero come quelli che da quattro anni stanno animando il network di Blogdidattici e che ho avuto il piacere di incontrare a Gubbio questo weekend per il convegno sulle tecnologie didattiche, la scuola italiana non avrebbe nulla da temere dal futuro.

S’è discusso di scuola 2.0, per fare una sintesi in una parola. Che, al di là della singola tecnica o tecnologia (che poi è la tecnica quando si fa parola, e risponde ai bisogni di qualcuno), è una scuola in upgrade: che senza buttare via il buono che già c’è, cerca di utilizzare al meglio le opportunità offerte dalle nuove tecnologie.

Continua a leggere »

18/04/2007

La scuola 2.0, da Eco a Gubbio

di Antonio Sofi, alle 21:59

Segnalo al volo la trentesima puntata di Web Docet, rassegna stampa e web online ogni settimana su Edupodcast (adoro le cifre tonde). Ne approfitto per ringraziare tutta Garamond (in particolare Agostino Quadrino e Chiara Calzavara) per il coraggio, la competenza e la passione che stanno dedicando ad un prodotto così sperimentale di informazione. Su un tema, quello del rapporto tra scuola e nuove tecnologie, così centrale per una scuola migliore e spesso invece, ahinoi, trattato in modo parziale o apocalittico.

Questa puntata, dal titolo A che serve il professore nell’epoca di Internet, apre con la bella Bustina di Minerva di Umberto Eco, sul numero in edicola de l’Espresso, di cui hanno scritto anche Federico e Giuseppe. La riflessione di Eco parte da una domanda da far tremare le vene ai polsi. La domanda di uno studente riportata da Marco Imarisio in una puntata dell’inchiesta del Corriere della Sera sui “Prof in trincea” (analoga inchiesta a puntate ha appena concluso Repubblica, curata dal bravo Michele Smargiassi), che avevamo segnalato anche sulla puntata di Web Docet del 30 marzo scorso. In pratica uno studente aveva chiesto: “Con Internet, voi professori che ci state a fare?”.

Continua a leggere »

29/03/2007

BlogLab e RitaliaCamp. Blogging goes to university

di Antonio Sofi, alle 19:57

Venerdì BlogLab
Domani sono a Roma per il seminario di presentazione di BlogLab, un laboratorio che ha come obiettivo quello di mettere in sinergia blogger e docenti universitari (anch’essi blogger per passione) e proporre un percorso di formazione rivolto agli studenti universitari. Un percorso di formazione che vedrà in cattedra gli stessi blogger, che racconteranno la propria esperienza ed assisteranno gli studenti nel percorso di ideazione, realizzazione e gestione di un blog. E’ un piccolo passo verso l’allargamento delle pratiche della conversazione della Rete anche tra gli studenti e nell’ambiente universitario, dove non sempre (o non quanto ci si aspetterebbe) i primi sono pratici e/o consapevoli e quasi mai il secondo è particolarmente interessato al prodotto (non essendo di carta e non avendo un codice isbn).

Continua a leggere »

17/01/2007

iPhone didattico

di Antonio Sofi, alle 13:20

Abbiamo scritto sull’iPhone nei giorni scorsi – oggi, come era prevedibile e in fondo naturale, il troppo acuto hype dei primi momenti s’è sgonfiato come un soufflè, lasciando però spazio a interpretazioni meno emotive e a ipotesi di uso più o meno ibridato con altre pratiche da tempo sperimentate. Per esempio nel campo della didattica, dove da un po’ un manipolo di appassionati educatori sta cercando di tirar fuori dal mondo della tecnologia portatile anche un valore aggiunto quanto a pratiche d’insegnamento. E’ il cosidetto Mobile learning, ancora in parte rozzo e alle prime armi, ma che ha (anche a mio giudizio) enormi possibilità di sviluppo – considerata la familiarità che gli studenti hanno con il cellulare (maggiore anche di quella con il computer stesso).

L’iPhone, per le sue caratteristiche all-in-one e ibride ha fatto brillare gli occhi a molti mobile learner (nonchè alla Apple stessa, che ne ha subito, in una conferenza di settore, sottolinato i possibili utilizzi).

Ne parlo, tra solte altre cose, nell’ultima puntata di Edupodcast (che nei prossimi giorni vedrà qualche cambiamento), intotolata proprio “L’iPhone didattico e la meritocrazia della multimedialità“.

17/12/2006

Il progresso secondo Adams (dimmi quanti anni hai e ti dirò chi sei)

di Antonio Sofi, alle 20:46

(da un appunto di lavorazione della prossima puntata di Web Docet)

“Un Pod di cultura per tutti” è il giocoso titolo dell’articolo di Roberto Casati che apre l’inserto domenicale del Sole 24 Ore, rilanciato all’interno con alcune playlist “culturali” di collaboratori del Domenicale – con scelte al tempo stesso casuali e coerenti. Non solo musica, insomma. Grazie all’mp3 (portabilizzato dalla fruizione podcast) vasti corpora (libri e audiolibri, racconti, interviste, ecc.) potrebbero accompagnare i nostri viaggi: la parola che più della musica può, negli interstizi pensanti delle nostre culture mobili. Più che quale libro ti porteresti su di un’isola deserta, quale biblioteca – ci si chiederà.

Continua a leggere »

28/11/2006

Intende la dittatura di Pechino? Lo sventurato rispose «sì»

di Antonio Sofi, alle 19:38

Il ministro Giuseppe Fioroni (fonte: la stampa)La telenovela del bullismo e della nuove tecnologie negli ultimi giorni ha avuto un significativo cambio di trama a seguito della denuncia per concorso in diffamazione nei confronti di Google da parte dell’associazione “Vividown“, che fu tra le prime (avvertita dal blog Giornalettismo) a denunciare la presenza del video contenente maltrattamenti ad un giovane disabile, girato in una scuola di Torino.

Prima della denuncia di Vividown, le cose sembravano andare in un modo innaturalmente normale per un paese come l’Italia, al di là di qualche isolato isterismo censorio e qualche sensazionalismo mediatico (facile ma senza senso delle proporzioni cercare altri video simili in Rete).

Continua a leggere »

28/11/2006

Sul web (non) va in onda il bullismo

di Antonio Sofi, alle 19:34

Segnalo il mio piccolo contributo divulgativo -un po’ modificato – sul tema del bullismo e delle nuove tecnologie, uscito oggi sui quotidiani del gruppo epolis (e molto si è scritto in Rete sull’argomento, e senza temere confronti con altri media quanto a quantità e qualità – impossibile segnalarli tutti, se non con una chiave di ricerca su Technorati)

Sul web va in onda il bullismo.
Sembra essere questo, ad oggi, il risultato del dibattito sui filmati di bullismo scolastico diffusi negli ultimi giorni on line. E al pari di una fiction di prima serata, anche per la Rete s’evocano bollini rossi e censure, controlli serrati e divieti tecnologici. Tutto nasce dal caso del filmato in cui quattro studenti di una scuola di Torino maltrattano un compagno affetto da autismo (e offendono assieme a lui tutti i ragazzi Down).

Continua a leggere »

14/11/2006

Il “si sa ma si dice” del bullismo digitale

di Antonio Sofi, alle 18:10

bullismoQuel video, shock necessario: è il titolo del bel pezzo di Vittorio Zambardino sul caso del video del giovane ragazzo down molestato dai compagni, diffuso su Google Video (ora rimosso, e – pare – girato in una scuola di Torino). Da questa storia, ampiamente commentata in questi giorni, è vagamente emersa una sorta di condanna verso le nuove tecnologie. Come nel caso dell’associazione Vividown che ha ben denunciato la presenza del video e che per parola del suo avvocato dichiara “Chi rende disponibili immagini al pubblico su Internet deve essere in grado di controllarne il contenuto”, prendendosela di fatto con Google per il mancato controllo.

Continua a leggere »

07/11/2006

Contro i (troppi) compiti a casa

di Antonio Sofi, alle 10:58

È ora di dire basta ai compiti a casa.

Il bello è che a dirlo non sono gli studenti più sfaticati ma autorevoli esperti di metodologie didattiche.
Fare troppi compiti a casa non servirebbe a migliorare l’apprendimento in modo significativo.

Secondo diversi studi, appunto, non esiste alcuna correlazione tra il tempo trascorso a fare i compiti e il rendimento scolastico. La correlazione è pari a zero, dicono, per essere ancora più chiari. Specie per i più piccoli, quelli delle elementari e delle medie.

Continua a leggere »

08/10/2006

Aprire gli archivi, ripensare il blogroll, (video)giocare a scuola

di Antonio Sofi, alle 12:53

Carlo Felice Dalla Pasqua, nel suo informatissimo Reporters segnala un bel pezzo di Doc Searls, con dieci consigli al “Quotidiano 2.0”. Tra questi c’è una parte dedicata all’apertura degli archivi storici. Il titolo del (primo) punto non potrebbe essere più chiaro nel sottolineare un’apparente contraddizione in termini: smettetela di “regalare” le notizie nuove e far pagare quelle vecchie.

Continua a leggere »

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

11/09/2006

Web Docet, podcast su scuola e nuove tecnologie

di Antonio Sofi, alle 22:35

EdupodcastOggi inizia la scuola in molte regioni italiane. E, inizio per inizio, segnalo anche la nascita di un nuovo podcast da me curato, proprio, toh che coincidenza, sulla scuola.

Si chiama Web Docet, ed è appunto un podcast di rassegna stampa e web su scuola, università, formazione e nuove tecnologie. E’ pubblicato da Edupodcast, brand-new blog di podcast inaugurato da alcuni giorni dallo storico Garamond, che chi bazzica (più o meno) nella formazione conosce bene (e che ha da poco rinnovato sito e servizi, con bel piglio e idee).
La rubrica è settimanale e dura (più o meno) trenta minuti.

Continua a leggere »

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

29/06/2004

Video all’università

di Antonio Sofi, alle 22:51

[Il parco delle Cascine, Firenze – video degli studenti di “Giornalismo d’inchiesta” dell’Università di Firenze – clicca per vedere il trailer, 3 mega ca]
Il parco delle cascine, trailer video degli studenti di giornalismo d'inchiesta - clicca per vederloDa video a video.
Anche per tener traccia delle cose fatte.
Per il corso di Giornalismo d’inchiesta tenuto da Carlo Sorrentino all’intero del corso di Laurea Media e Giornalismo dell’Università di Firenze, abbiamo pensato di affiancare alle lezioni frontali un piccolo esperimento sul campo.

In collaborazione con una emittente locale toscana, Rete37 e con Anna Santucci, conduttrice di Monitor, abbiamo sguinzagliato in giro per la Toscana otto gruppi di studenti telecamera in mano, con l’obiettivo di produrre otto piccole videoinchieste su otto temi da loro scelti. E che andavano dal progetto della nuova Università di Novoli allo stadio di Empoli, dagli studenti fuori sede alla condizione degli anziani in varie città toscane, dal problema dello smaltimento rifiuti e delle antenne dei ripetitori al consiglio degli stranieri nel comune di Firenze.

Continua a leggere »

16/06/2004

Blog e politica

di Antonio Sofi, alle 11:47

Segnalo a chi fosse interessato. Domani, 17 Giugno, si terrà a Roma una giornata di studio su blog e politica intitolata “Blog ergo sum. Individui, idee, politica” e organizzata dalla Fondazione Einaudi e dal bravo Davide Bennato.

Interverranno Davide Bennato, Giuseppe Granieri, Gino Roncaglia, il qui scrivente, Alberto Abruzzese, Riccardo Staglianò, Rosanna De Rosa e Stefano Gulmanelli.

Ulteriori informazioni sul blog del convegno