home

Leggi gli aggiornamenti in home page

22/07/2010

┬źLa prima cosa bella in nove anni di vita┬╗. Laura Boldrini a Cult Wave.

di Antonio Sofi, alle 23:38

Ci stiamo anche divertendo, insieme a una eterogenea squadretta videocamera-munita (Cristiana, Matteo e Antonio), e per conto di Webgol Network, a raccontare il pezzo di incontri e discussioni (Cult Wave) che si svolge dentro a una splendida Fortezza Vecchia che affaccia sul porto levatoio, all’interno del festival Italia Wave (per i quali avevamo gi├á prodotto una serie di video della festa milanese di inaugurazione). Il festival si svolge a Livorno fino a domenica 25.

Divertendo e commuovendo, come nel caso di Laura Boldrini, da oltre vent’anni nelle agenzie ONU e dal 1998 portavoce UNHCR: una che non si capisce come non sia ancora presidente del mondo e che ha un talento a raccontar le cose. Per la presentazione del suo ultimo libro “Tutti indietro” ha raccontato la storia del piccolo Sayed, costretto a fuggire dall’Afghanistan, che arriva dopo anni a Benevento, e alla “prima cosa bella in nove anni di vita”.


  • L’onda video di Italia Wave
  • Ho il blogroll posseduto dal demonio
  • Al voto, al voto!
  • All’anima di ANIMAls

  • Un commento al post “┬źLa prima cosa bella in nove anni di vita┬╗. Laura Boldrini a Cult Wave.”

    1. L’onda video di Italia Wave
      luglio 27th, 2010 14:45
      1

      […] gi├á segnalato il racconto, emozionante, del migrante Sayed raccontato da Laura Boldrini durante un incontro in Fortezza Vecchia, sede di Cult Wave – […]

    Lascia un commento