home

Leggi gli aggiornamenti in home page

05/09/2008

Cercavo una frontiera vera. L’ultima (Altra) Europa.

di Antonio Sofi, alle 14:03

L'Altra Europa di Paolo Rumiz su Repubblica Ieri si ├Ę concluso ad Istambul il viaggio estivo di Rumiz. Ne abbiamo scritto per tutto il mese, accompagnando da lontano e da lettori le tappe del giornalista triestino: dal prologo alle mappe, dalla supercazzola slava ai boschi che passano fino al rabdomante e l’esorcista di una coppia narrativa vera e propria, ormai – composta dallo stesso Paolo Rumiz e dalla fotografa Monika Bulaj.

Ecco un passaggio/consuntivo del viaggio di Rumiz, un viaggio in verticale lungo un nuovo confine:

Faccio l’inventario delle mie cose e scopro che il contenuto del mio zaino ├Ę cambiato. C’├Ę un equilibrio nuovo di cose date e avute. Non ho pi├╣ il mio coltello, dei quadernini da disegno, la zanzariera, penne colorate, un libro sul Mar Bianco preso a Murmansk. Ho invece il rosario di legno di Aleksander, l’ex carcerato. Ho il libro sulle saghe nordiche ricevuto in dono dall’uomo di nome Lupo sulle rive dell’Onega. Una collana di Shungut. Lo stemma degli scout russi attaccatomi all’occhiello da un soldato. Una scatola di vecchie monetine di un autostoppista lituano che faceva il carpentiere.

qui ci starebbe un disegno viaggesco che Rumiz ha mandato appositamente per Webgol, grazie al tramite dell’amico Bianda, e che avevo conservato proprio per l’ultimo post – ma finch├ę non lo trovo nel casino che c’├Ę rimarr├á questa disonorevole ammissione di colpa :)


  • L’ultima lezione di Randy Pausch. Altro che tv.
  • L’Altra Europa, il nuovo viaggio estivo di Paolo Rumiz su Repubblica
  • Un rabdomante e un’esorcista nell’Altra Europa
  • L’head fake di Randy Pausch. L’ennesimo sogno realizzato

  • 3 Commenti al post “Cercavo una frontiera vera. L’ultima (Altra) Europa.”

    1. MASSIMILIANO
      settembre 6th, 2008 17:04
      1

      Purtroppo anche questa epopea viaggiante ├Ę terminata. A risollevare gli animi almeno ci pensa l’uscita in volume di “Annibale,un viaggio”, il racconto compiuto da Rumiz la scorsa estate sulle orme del condottiero cartaginese.
      Una domanda o meglio una richiesta d’aiuto, sto lavorando ad un piccolo saggio sull’infaticabile giornalista-viaggiatore, non ├Ę per caso che potreste fornirmi un indirizzo di posta elettronica (nel caso l’avesse) di Rumiz? Ve ne sarei infinitamente grato

      Massimiliano

    2. David
      settembre 6th, 2008 18:08
      2

      Salve Antonio, o salve professore (ci siamo incontrati alla Festa nazionale del PD),

      solo adesso riprendo pieno possesso della posta elettronica della radio e solo adesso mi accorgo della sua attenzione per il viaggio del buon Rumiz. In Inghilterra durante un’esperienza di studio all’estero, comunemente chiamato Erasmus, ho conosciuto il figlio, Michele, che anche con una certa reticenza mi raccontava alcune delle esperienze del padre. Mi aveva incuriosito in particolar modo, non tanto la produzione giornalistica, quanto quella dedicata al teatro ed alla narrativa.
      Mi domandavo, se sfruttando i suoi canali di amicizia, o quelli del Bianda si riusciva ad avere in file pdf, il testo scritto insieme ad Antonio Albanese per un suo spettacolo teatrale.

      La ringrazio in anticipo

      David

    3. edifrancis
      settembre 13th, 2008 22:54
      3

      ho incontrato Rumiz qlche anno fa ad una presentazione mi aveva dato il suo indirizzo per indicargli un sito che mi era servito ad organizzare un trek in Bulgaria, ora non ricordo esattamente ma dovrebbe essere :
      paolo.rumiz@larepubblica.it
      fai qualche tentativo magari togli il punto
      Ciao

    Lascia un commento