home

Leggi gli aggiornamenti in home page

05/05/2008

Scambiamoci un segno di daje

di Antonio Sofi, alle 14:40

Giusto per stabilire un punto di verit√† storica e quindi poter passare allegramente oltre, tirato in ballo da Diego due parole sulla parola d’ordine del weekend del barcamp materano (per spirito e atmosfera caratteristico e inimitabile: un grazie di cuore a tutti gli organizzatori); che √® stata “Daje“. Ad un certo punto la romanesca esortazione risuonava di continuo tra le inclite aule e i sorridenti amici, le soleggiate terrazze e i contenuti d’interstizio, gli espressini 80% (simili solo in questa percentuale a quelli dell’anno scorso) e i peperoni scrocchiarelli, in mezzo agli antichi acustici tufi e fuori il bar wifizzato di Aldo eletto quartier generale: daje! Daje! Daje!

Come grande mamma semantica, daje ha via via accolto tra le sue braccia molteplici sensi; eppure il daje primigenio √® in uno specifico passaggio dell’ultimo video di Diego (pi√Ļ o meno da 4:19 a 4:35) – in cui si annusa l’esistenza di un bisogno profondo, insieme politico ed extrapolitico, inespresso e tuttora senza rappresentanza di “abbracciarci, fare casino, fomentarsi a vicenda”.

Daje a Materacamp. Foto di Monica

E’ il daje che √® lo slogan mancato di una sinistra che poteva farcela, antidoto energetico allo sgomento generazionale che non riesce a risolversi se non affidandosi a passati mitologici o a relativismi personalistici, stimolo apotropaico a ritrovare dal basso uno spirito di comunit√† smarrito in un retorico cacadistinguismo, esortazione mobilitante che non parla sottovoce, non √® marzulliana n√© correntista, che non sta per forza in mezzo e se pu√≤ fischia, che si diffonde da vicino a vicino – come da video – per contagio di prossimit√† (√® sul territorio, √® sul territorio), che invece di bullarsi di prevedere il futuro prova a crearlo: daje! Daje! Daje!

Nel momento di sconforto o di indecisione il daje pu√≤ essere il pungolo irresistibile e spesso intimissimo ad andare oltre le proprie insicurezze e le proprie paure: oltre il gi√†-detto e verso il questo-diremo (infatti la risposta giusta √® il rilancio immediato, la forza tranquilla e beffarda del giocatore di poker che va a vedere il bluff: “de pi√Ļ!”)

:)

(grazie a monica per la foto, altre foto – una tonnellata – con il tag materacamp2008)


  • Daje Night. Mercoled√¨ alla Libreria Flexi, a Roma.
  • Mi sa che mi ci vuole un daje collettivo
  • Simposio e fanga dajista
  • Daje, √® primavera. Podcast e dirette.

  • 31 Commenti al post “Scambiamoci un segno di daje”

    1. Blog Notes, Weblog di Giuseppe Granieri
      maggio 5th, 2008 18:50
      1

      Antonio SofiScambiamoci un segno di daje

    2. Il blog di Roberta Milano
      maggio 5th, 2008 16:39
      2

      (Diego Bianchi) a Matrix, puntata in cui si è discusso della sconfitta del Partito Democratico alle scorse elezioni politiche e alle amministrative di Roma. Mi considero, di diritto, una dei tantissimiestimatori di Zoro

    3. (no) need to argue
      maggio 11th, 2008 12:07
      3

      ho participato solo parzialmente, cercando caparbiamente di fare un’unica e semplice cosa: evitare che mi fotografassero. Fu un’impresa ardua e faticosissima, peraltro quasi totalmente fallita. Tanto che al secondo barcamp, a Matera (ma ne hannoparlatogi√ɬ† tutti), ero talmente rassegnata che mi sono fatta fotografare perfino in posa. Ho detto tutto. (Prima o poi arriveranno anche le mie di foto, con calma, ma arriveranno. Daje.)Pubblicato da mae |

    4. HyperBROS
      maggio 23rd, 2008 20:53
      4

      Daje si nascondeva una strategia ben precisa. L’incitamento che da questo video di Zoro parte spontaneo (spontaneo?), si diffonde naturalmente (naturalmente?) sino ad arrivare al Barcamp materano .Da questo post di Sofiin poi (l’ideologo ?) √ɬ® una palla di neve che diventa valanga! Qualcuno commenta e suggerisce di aprire una fondazione: Fondazione Daje, per il riscatto della Base, perche’ c’e’ bisogno di dialogare, di ascoltare, ma soprattutto di farsi sentire. Ad

    5. ARTEFATTi - il Blog
      maggio 23rd, 2008 15:04
      5

      Antonio Sofi) e quindi poter passare allegramente oltre, tirato in ballo da Diego, due parole sulla parola d√Ę‚ā¨‚ĄĘordine del weekend del barcamp materano; che √ɬ® stata √Ę‚ā¨ŇďDaje√Ę‚ā¨Ňď. Ad un certo punto la romanesca esortazione risuonava di continuo tra le inclite aule e i

    6. Ludik - il weblog di luca di ciaccio
      maggio 30th, 2008 18:52
      6

      ) per una certa sinistra ammosciata dal Pd. Obiettivo primario: “ficcarsi nella fanga”, giacch√ɬ® del trito e ritrito “radicarsi nel territorio” non se ne pu√ɬ≤ pi√ɬĻ e tanto vale lasciarlo ai leghisti. Comespiegail dottor Sofi, nel ruolo di ideologo: “E√Ę‚ā¨‚ĄĘ il daje che √ɬ® lo slogan mancato di una sinistra che poteva farcela, antidoto energetico allo sgomento generazionale che non riesce a risolversi se non affidandosi a passati mitologici o a relativismi

    7. lunadigiorno
      giugno 2nd, 2008 15:20
      7

      invece, sembra aver trovato il compagno ideale con cui scambiare finalmente due parole. Sembravano entrambi in astinenza, lui e l√Ę‚ā¨‚ĄĘanziano. Nel frattempo, a pagina undici del giornale, leggo un articolo assai simpatico sullo zoro della rete. IlDajein voga nella blogosfera, imperversa. L√Ę‚ā¨‚ĄĘanziano racconta del suo problema agli occhi. Ha avuto le cataratte. Sono 5 anni che non prende un treno e non aveva idea si dovesse timbrare. Comunque non se ne fa un problema

    8. La Z di Zoro - Ma papà non parla di me?
      maggio 5th, 2008 15:45
      8

      […] 15.14Oggi è la terza volta che lo cito, ma sticazzi.Scambiamoci un segno di Daje, di Antonio, è tutto da leggere.Poi mettetevi davanti allo specchio, serrate i pugni e […]

    9. Marileda Maggi » Materacamp2008
      maggio 5th, 2008 16:24
      9

      […] fanno cose, si vede gente, si urla “dajeeeeeeeeeeeee!”.E si beve, soprattutto si […]

    10. Sir Drake
      maggio 5th, 2008 16:43
      10

      Ma quanto vi voglio bene!!!

    11. Suzukimaruti
      maggio 6th, 2008 01:06
      11

      4 lettere, un mondo. daje! parole d’ordine semplici che diventano opere aperte, mantra proiettivi.
      altro che shadow cabinet.

    12. Dario Salvelli
      maggio 6th, 2008 09:25
      12

      Daje! ;)

    13. clarita
      maggio 6th, 2008 10:34
      13

      dovremmo ribattezzare il materacamp come materadajecamp :P

    14. Pepenero
      maggio 6th, 2008 17:21
      14

      da enciclopedia!

    15. Ilbellodelweb - MyBlogLog
      maggio 6th, 2008 20:24
      15

      […] Scambiamoci un segno di Daje (webgol.it) ?  […]

    16. catepol
      maggio 6th, 2008 22:02
      16

      o direttamente @dajecamp :-)

    17. P!NkInSiDe
      maggio 7th, 2008 02:02
      17

      Le cose idiote e totalmente inutili che rendono stupenda la vita… Daje!

    18. lalla28
      maggio 7th, 2008 10:11
      18

      anche se in ritardo non posso non aggiungermi al coro, daje!!!!
      √® stato bello conoscervi…

    19. Il Daje in cui poter credere « Conversazioni dal Basso
      maggio 7th, 2008 11:37
      19

      […] Scambiamoci un segno di daje! […]

    20. Progetto Kublai » MateraCamp
      maggio 7th, 2008 12:37
      20

      […] “un segno di daje” a tutti quelli che c’erano, ma anche a quelli che non c’e… MateraCamp nel cuore… […]

    21. Marco
      maggio 7th, 2008 14:29
      21

      per gli auguri sono ormai troppo in ritardo, per√≤ siccome mi ha colpito un sacco la frase del tuo intervento “c’√® anche chi commenta solo quando ha qualcosa da dire, ma a noi quelli non interessano…”, allora in nome di quella frase/comandamento mando a te e a tutti un abbraccio e un segno di Daje!!! :)

    22. Conversazioni dal Basso 2008 « L’incertezza creativa
      maggio 8th, 2008 08:53
      22

      […] dire: ci siamo? Daje?…√ā¬†Comunque potremo dire la nostra anche […]

    23. Un post contro lo scoraggiamento post-elettorale | Carlo Columba
      maggio 8th, 2008 18:27
      23

      […] Scambiamoci un segno di daje su Webgol √ɬ® uno dei primi che mi fa sentire un p√ɬ≤ meglio. Qualcosa forse si muove al di l√ɬ† delle […]

    24. Giulia
      maggio 12th, 2008 00:15
      24

      Daje! E dai che ci dai… io arrivo qui… tu (e voi) passi (…-ate) da qua?!
      http://breakfastinlondon.blogosfere.it/

      ;-P

    25. Bicchiere mezzo vuoto » Blog Archive » Le persone intelligenti usano BlackBerry
      maggio 13th, 2008 11:10
      25

      […] della sinistra√ā¬†riformista (aka√ā¬†PD) “daje!” la cui esegesi potrete trovare qui√ā¬†e√ā¬†che imperversa -√ā¬†sempre su twitter, ma quello abbiamo, fino al prossimo incontro! – fra gli […]

    26. Progetto Kublai » La Lucania e il sol dell’avvenire? Matera-Potenza e ritorno
      maggio 14th, 2008 03:14
      26

      […] A Matera si √ɬ® riunita e riconosciuta una comunit√ɬ†, amici che non si erano mai incontrati, e che si sono scambiati esperienze, hanno cantato insieme cori goliardici sui gradini di una locanda scavata nella roccia, hanno pensato e parlato di progetti comuni: Kublai, Mondine, Lucania Lab, un nuovo progetto editoriale nei new media, un social network dei commercialisti lombardi forse collegato a uno dei padovani, un Festival dell’Unit√ɬ† in Second Life, un esperto informatico della Regione Veneto interessato all’utilizzo del web dei ragazzi pugliesi di Bollenti Spiriti … sono solo alcuni dei temi delle conversazioni alle quali ho partecipato, collegate da bottiglie di Aglianico, espressini freddi, peperoni cruschi… e un’unica parola a comunicare quell’energia presente nell’aria: Daje!!!√ā¬† […]

    27. Daje Night. Mercoledì alla Libreria Flexi, a Roma.
      maggio 27th, 2008 09:17
      27

      […] Fondazione Daje, che √® nata simbolicamente a Matera da un gruppo di reduci inveterati (leggi “Scambiamoci un segno di daje“) e che ha – per ora – una mail (fondazionedaje @ gmail.com), un gruppo su facebook e un logo […]

    28. SirDrake » Daje Firefox!
      maggio 29th, 2008 20:11
      28

      […] Luca Conti. (Il Daje è un marchio registrato) Attualit√ɬ†, Blogosfera […]

    29. SirDrake » Voi personaggi austeri
      giugno 3rd, 2008 09:51
      29

      […] poi è diventato il tormenone del Materacamp. L’ideologo del "dajismo", Antonio Sofi ha iniziato a definirne i contorni e la prospettiva ideale. Da quel momento è stato un […]

    30. Apogeonline - Dieci piccoli blogger
      luglio 17th, 2008 13:50
      30

      […] lei, che gli parla. Lei, che lo invita ad uscire dalla sala per un momento di interstizio. Gli dice daje, gli dice vieni, gli dice √ɬ® qui nell’altra stanza che c’√ɬ® la vera conversazione. Lui si alza, […]

    31. Rondone Romano
      agosto 6th, 2008 17:39
      31

      tuttavia nel vero romanesco il “daje” viene usato come epiteto per la testardaggine della sfiga o del destino infame. O anche del prossimo che non “coje” il problema presente. Spesso √® accopagnato cos√¨ dal definitivo: “ce rifamo”.

    Lascia un commento