home

Leggi gli aggiornamenti in home page

15/04/2008

E’ la politica che gira intorno a Berlusconi, o viceversa?

di Antonio Sofi, alle 23:51

Purtroppo non ho tempo per l’analisi più politica promessa dalla sede SWG alla fine dell’incredibile giornata elettorale di lunedì. Qualcosa uscirà su DNews di domani. In realtà continuo a prendere appunti (più o meno mentali) su come ottimisticamente (e per quanto sia possibile ottimisticamente pensare ad un cambiamento oggi) proprio la Rete – risorsa utilizzata in queste elezioni poco e male, con presunzione e superiorità – possa cambiare la politica del futuro.

Il mio punto è comunque uno solo, piccolo piccolo – e dal punto di vista volutamente ristretto e ad angolo “acuto” di abitante della Rete: Berlusconi rappresenta quanto di più lontano ci sia dalle logiche emergenti di Rete. Editore di televisione analogica e comunicativamente unilaterale, cresciuto sfruttando il boom della pubblicità di beni di largo consumo e fornendo contenuti generalisti ad un pubblico concepito come target aggregato, commercialmente appetibile.

La seconda repubblica italiana è stata finora una cosmogonia tolomeica Berlusconi-centrica; con la politica che non ha fatto altro che girare metaforicamente intorno a Berlusconi e alla sua logica “televisiva”.

Dal punto di vista comunicativo, Silvio Berlusconi si muove abilmente all’interno delle macro-agende, cerca sempre il cortocircuito mainstream, il messaggio catch-all populista. E’ una strategia vincente. Ma conservativa, con poca innovazione. E per molti versi il negativo delle logiche che stanno emergendo da Internet. Distante anni luce dai processi di Rete. Come, peraltro, la maggioranza dei personaggi politici italiani, Walter Veltroni compreso (che da parte sua ha copiato male Barack Obama: solo lo slogan e non l’apertura al web come amplificatore emotivo e attivatore di partecipazione). Ma Berlusconi è lontano in maniera eclatante ed emblematica, simbolo vivente di una società massmediale dominata dalla televisione che pian piano sta cambiando – anche grazie alle tecnologie connettive.

(titolo alternativo: aspettando il Copernico di Internet)

Politics Web 2.0

E proprio a proposito del modo in cui il Web 2.0 può impattare sui processi politici, proverò a non farmi prendere troppo in giro (e ad ascoltare qualche buona idea) dai colleghi europei, che raggiungerò fin da domani mattina a Londra per la conferenza “Politics: Web 2.0” organizzata dal Department of Politics and International Relations dell’Università di Londra Royal Holloway, e che si terrà appunto il 17 e il 18 aprile.

Politics: Web 2.0. an international conference. Royal Holloway, University of London, April 17-18, 2008
Politics: Web 2.0. an international conference. Royal Holloway, University of London, April 17-18, 2008

Vedo dal sito che sono già disponibili molti dei paper del ricco programma di lavori.


  • Più Berlusconi meno Veltroni, ma viceversa per i partiti
  • Ma quale fiducia? La politica alla moviola
  • Tutti i fogli del Presidente
  • Il riso abbonda nella bocca dei politici

  • 7 Commenti al post “E’ la politica che gira intorno a Berlusconi, o viceversa?”

    1. Repubblica.it - Blog - NetMonitor » Blog Archive » "Piove merda": va in linea l'amarezza
      aprile 16th, 2008 12:01
      1

      […] pensa Enzo Di Frenna e Antonio Sofi in crosspost (cioè pubblicato due volte) su Spindoc e Webgol lancia un argomento caro ai pionieri del web: “Berlusconi rappresenta quanto di più lontano […]

    2. Simona
      aprile 16th, 2008 12:06
      2

      Sono assolutamnete d’accordo in merito al rapporto politica-web. In queste ultime settimane ho cercato di seguire con attenzione gli sviluppi “virtuali” della competizione elettorale e del confronto fra progetti, proposte varie, speranze e delusioni. Blog, forum, network… Mi sembra che ci siano fermenti positivi e non tutti (per fortuna!) riconducibili al fenomeno Grillo.
      Anch’io quindi attendo un Copernico di internet!

    3. Spindoc | Berlusconi ha vinto. Ma è il “negativo” di Internet
      aprile 16th, 2008 12:28
      3

      […] parziale da Webgol.it) Dati e opinioni si trovano ovunque. Io continuo a prendere appunti (più o meno mentali) su come […]

    4. Blog Notes - Blog Aggregator 4.0
      aprile 16th, 2008 14:11
      4

      […] grammatica nuova Antonio Sofi La politica che sta online. Dai sondaggi ai commenti. Antonio Sofi E la politica che gira intorno a Berlusconi, o viceversa? Luca De Biase Diciassette milioni al comando Mario Tedeschini Giornalismo 5 per mille Sergio […]

    5. Fabio
      aprile 17th, 2008 21:50
      5

      Comunque tra i due duellanti sicuramente Veltroni ha curato di più la comunicazione web… Solo che naturalmente non ci si poteva concentrare solo su questa, che comunque resta circoscritta ad un target ridimensionato rispetto all’elettorato intero.

    6. RockCast Italia » Blog Archive » Episodio 155 - The Saints are back!
      aprile 21st, 2008 16:17
      6

      […] del mondo digitale sulle elezioni: Antonio Sofi e “Antonio “Content” […]

    7. Marco
      aprile 22nd, 2008 06:51
      7

      “Ma Berlusconi è lontano in maniera eclatante ed emblematica, simbolo vivente di una società massmediale dominata dalla televisione che pian piano sta cambiando – anche grazie alle tecnologie connettive.” Ammazza che pippa Anto! Non ci vuole molto a capire che Berlusca è lontano dalle “tecnologie connettive” non sa manco cosa sono le tecnologie connettive come il 99% della popolazione mondiale. Ci sarebbe poi da ragionare ore e ore se esistono le tecnologie connettive e che cosa effettivamente connettono.

    Lascia un commento