home

Leggi gli aggiornamenti in home page

20/02/2008

Più Berlusconi meno Veltroni, ma viceversa per i partiti

di Antonio Sofi, alle 19:14

In questi giorni sto più spesso e volentieri dall’altra parte, da Spindoc (sembra quasi un’altra stanza, e un po’ è così).

Oltre ad analisi più o meno ad ampio raggio (e oltreoceano) e a manifesti elettorali, c’è spazio anche per un po’ di dati. I dati sono un modo per interpretare (e pretendere di leggere) la realtà politica – spesso l’unico che dia una parvenza di sensatezza. E oltre i sondaggi classici (un’occhiata a Sondaggi politici elettorali la date ogni cinque minuti, lo so) c’è forse anche la possibilità di prendere spunto da altri indicatori – di segnali più o meno deboli e interessanti. E’ tutto spunto e pretesto per capire che aria tira.

Qualche giorno fa prendevo spunto dai dati di Alexa, ovviamente con le pinze – ma una indicazione strategica usciva fuori e secondo me corretta: il Popolo della Libertà, sulla Rete, si affida ad una più o meno voluta strategia centrifuga di moltiplicazione di domini e siti; dall’altra il Partito Democratico pare voler puntare più decisamente sul suo sito/portale.

Oggi, in collaborazione con BlogMeter, un paio di charts di monitoraggio delle citazioni da un po’ di fonti della internet politica italica. Senza pretese di esaustività, ma come pretesto/spunto di riflessione qualitativa. Con alcune riflessioni a margine, ovviamente. Sulle citazioni di Pd, Pdl, Veltroni, Berlusconi, Casini ecc. ecc.


  • La tag cloud del discorso di Veltroni. Noità e lavoro (supersintesi)
  • Il discorso di Walter Veltroni in una tag cloud. Più noi che io, più nord che sud, Berlusconi non pervenuto.
  • Nuvolaglia di concetti veltroniani e piddini. Le 100 parole più usate.
  • VeltroniCloud e le 100 parole del discorso. Un articolo su ePolis.

  • Nessun commento al post “Più Berlusconi meno Veltroni, ma viceversa per i partiti”

    1. Blog Notes, Weblog di Giuseppe Granieri
      febbraio 21st, 2008 10:25
      1

      Antonio SofiPiù Berlusconi meno Veltroni, ma viceversa per i partiti

    2. Marketing Usabile
      febbraio 24th, 2008 08:56
      2

      e dinamica. Che la battaglia per la conquista degli indecisi avvenga on line è del tutto evidente. Nel frattempo qui in Italia si scopiazza o si prosegue nella retorica. Se ai quartieri generali dei diversi partiti leggessero qualche blog, vitroverebberodelle analisi di grande interesse che ovviamente non trovano spazio sui grandi quotidiani.

    Lascia un commento