home

Leggi gli aggiornamenti in home page

16/02/2008

La tag cloud del discorso di Veltroni. Noità e lavoro (supersintesi)

di Antonio Sofi, alle 16:01

Oggi ho seguito in diretta il discorso di 70.000 battute di Walter Veltroni dall’assemblea PD a Roma. Visto che c’era il file integrale disponibile, ho generato una tag cloud, ovvero una nuvola folksonomica di concetti significativi (ho tolto preposizioni, articoli ecc.). Come per altro avevo fatto, proprio per Spindoc, a giugno dello scorso anno per il discorso di candidatura al Lingotto di Torino.

Il discorso di Veltroni all’assemblea del Pd. Tag cloud delle parole più usate (100)
Le 100 parole più usate da Veltroni all'assemblea PD

Ne scrivo (con alcune considerazioni) su Spindoc, ovviamente: La “nuvola” delle parole più usate da Walter Veltroni all’assemblea Pd. Da “essere partito” a “essere Italia”


  • VeltroniCloud e le 100 parole del discorso. Un articolo su ePolis.
  • Il discorso di Walter Veltroni in una tag cloud. Più noi che io, più nord che sud, Berlusconi non pervenuto.
  • Nuvolaglia di concetti veltroniani e piddini. Le 100 parole più usate.
  • La semplice complessità del discorso di Obama a Denver

  • 8 Commenti al post “La tag cloud del discorso di Veltroni. Noità e lavoro (supersintesi)”

    1. Blog Notes, Weblog di Giuseppe Granieri
      febbraio 16th, 2008 15:51
      1

      Antonio SofiLa tag cloud del discorso di Veltroni. Noità e lavoro (supersintesi)

    2. Corax
      febbraio 16th, 2008 16:51
      2

      Hai tolto i “ma” e gli “anche”?
      A parte gli scherzi; è una cosa che potrai fare anche per altri discorsi di altri leader?
      Sarebbe interessante un confronto.

    3. La tag cloud del discorso di Veltroni. Noità e lavoro supersintesi » Sapientone
      febbraio 16th, 2008 19:36
      3

      […] La tag cloud del discorso di Veltroni. Noità e lavoro supersintesi […]

    4. Supersintesi (iMille)
      febbraio 16th, 2008 19:41
      4

      […] 100 parole più usate da Veltroni nel discorso odierno all’assemblea del PD. [tag cloud via Antonio Sofi] (cliccate sull’immagine per vederla in alta […]

    5. daniele
      febbraio 17th, 2008 11:56
      5

      Bella idea quella di estrapolare dal discorso di Veltroni i “concetti” più significativi. Mi sembra che ci siano elencati tutti quelli fondamentali per la “rinascita” del nostro Paese. Io evidenzio quello a cui tengo di più: GIOVANI

      http://www.alagoas.it

    6. Dania
      febbraio 17th, 2008 19:49
      6

      Avrei preferito “essere partito DALL’Italia”.

    7. ennerre
      febbraio 19th, 2008 17:33
      7

      Molto interessante questo lavoro…il discorso un po’ meno, infatti non leggo, tra le parole più frequenti, “non-rieleggibilità” che significa che finalmente il politico non è attaccato al potere…dovremo aspettarci almeno 20 anni di Veltroni, dato che è “giovane”?

    8. Albert Antonini Mangia
      febbraio 24th, 2008 16:38
      8

      Veramente un’idea geniale! Pensare che da questo emerga una vera sintesi del discorso fatto da Veltroni forse è semplicistico, ma se non si ha tempo di ascoltare tutto il discorso in 10 secondi se ne ha una idea di massima… Per esempio il fatto che le 2 parole più “grandi” (dunque più ricorrenti) siamo ‘Italia’ e ‘noi’ fa riflettere: vuole dire che ‘loro’ rappresenteranno l’Italia vincendo le elezioni o forse che tutto il discorso era di fatto demagogico e puntava solo a raccogliere voti? Sarebbe interessante fare lo stesso con i discorsi delle altri parti politiche o magari fare la stessa cosa con le parole di Veltroni e Berlusconi in un eventuale futuro confronto televisivo… Cosa ne pensi? Mi auguro che tu lo faccia, a presto, Albert.

    Lascia un commento