home

Leggi gli aggiornamenti in home page

24/12/2006

Un po’ di autoreferenzialit√† √® parte della soluzione

di Antonio Sofi, alle 12:28

Quanto all’interessante dibattito sull’autoreferenzialit√† (vecchia discussione), primo punto √® che non √® certo invenzione della Rete, ma da sempre naturalissima dinamica dei campi culturali. E’ un fantasma alla finestra cui ogni fenomeno sociale deve render conto quanto alla propria manifesta propensione alla chiusura/apertura verso l’esterno.

C’√®, banalmente, un elemento assai positivo in ci√≤ che, spesso spregiativamente, si chiama autoreferenzialit√† e che io chiamerei invece riflessivit√† – tipica peraltro di una postmodernit√† secolarizzata. E di solito non √® un bene se un dato campo culturale (nell’accezione di Pierre Bourdieu) non si esercita nella riflessivit√†: difficilmente ha modo di crescere, in autonomia e consapevolezza (e sempre che non si ecceda).

Peraltro lo stesso Bourdieu parlava proprio di riflessivit√†, adottando un punto di vista che potrebbe essere utile anche da queste parti, nel dibattito sui blog che parlano di blog. Per lo straordinario sociologo francese scomparso qualche anno fa, detta in soldoni (mi perdonino i veri esegeti), la sociologia deve essere, innanzitutto, una sociologia della sociologia. Con l’obiettivo di eliminare, tramite la discussione e la consapevolezza, tutti i possibili fraintendimenti, i pregiudizi e le distorsioni dello sguardo sociologico. La riflessivit√† per Bourdieu (Giddens riprender√† il concetto e lo amplier√† alla condizione di una modernit√† che si costruisce da sola i suoi puntelli) non ha niente di personalistico o di narcisistico: √® il fattore di crescita di un campo inteso nella sua complessit√†.

Un’attitudine collettiva (che, per inciso, i blog inverano grazie a forti propensioni culturali e strutturali alla conversazione e ai rimandi incrociati): che proprio perch√© collettiva e condivisa (√® un punto importante) rende la riflessivit√† (una certa dose di autoreferenzialit√†, insomma) parte della soluzione, e non mero problema.

[tags]autoreferenzialità, riflessività, blogging, bourdieu[/tags]


  • Carlini e i toni colloquiali. Ma il giornalismo di qualit√† √® da persona a persona.
  • Giornalismi possibili, il BarCamp e la figlia del contadino
  • Odorìti, come riempire gli spazi vuoti
  • La crisi, l’economia nelle persone e l’innovazione nelle relazioni

  • 10 Commenti al post “Un po’ di autoreferenzialit√† √® parte della soluzione”

    1. Just Bru
      dicembre 26th, 2006 20:48
      1

      points out that yes, we (the Italian bloggers trying to join the Conversation) are really a small galaxy made of a few thousand self-referencing individuals (and he’s got cool maps to prove that :) ). Antonio and Svaroschi make clear that this is a common pattern among all social experiences, and there’s nothing new or weird about it. The conversation is very rich and juicy (even if may sound like deja-vu to many of you) so if you’re interested in the

    2. Dario
      dicembre 24th, 2006 13:33
      2

      Ne approfitto per fare gli Auguri di Buon Natale a te ed a tutti i tuoi lettori. Anche io ho scritto qualcosa sull’autoreferenzialit√† sul mio blog: ho trovato divertenti i banner di Andrea Beggi,li hai visti ? ;)

    3. Antonio Sofi
      dicembre 24th, 2006 14:58
      3

      Grazie Dario, ricambio gli auguri. Visti, visti: Andrea coglie sempre il punto (o il non-punto) :)

    4. PlacidaSignora
      dicembre 27th, 2006 13:22
      4

      E’ che i blog sono decisamente “umani”, ossia assolutamente inscindibili dall’essere umano concreto, uomo o donna che sia, che li gestisce, crea, scrive, ecc. Ovvio, logico e secondo me anche giusto quindi che vi sia sempre un pi√ɬĻ o meno evidente aspetto autoreferenziale/personale/riflessivo. E’ proprio “l’umanit√ɬ†” del blog la sua forza e il suo fascino, secondo me. Vuol dire vitalit√ɬ†, carattere, “fertilit√ɬ†“. L’importante √ɬ® che sia sempre aperta verso l’esterno, pronta alla collaborazione e alla correlazione con gli altri, proprio per l’obiettivo “crescita”. :-*

    5. patrick
      dicembre 27th, 2006 20:48
      5

      E’ vero condurre riflessioni su s√ɬ© stesso √ɬ® un momento fondamentale (ma a dire il vero, possiamo intendere la blogosfera un ‘campo’ nel senso di Bourdieu? Non lo so, qui bisognerebbe interrogare chi lo ha studiato meglio di me). Ma il problema √ɬ® che l’aspirazione pi√ɬĻ o meno velata di molti blogger non √ɬ® solo migliorare la conoscenza e la comprensione della blogosfera stessa, ma anche quella di influire al di fuori di essa. O no?

      patrick

    6. Ubik» Blog Archive » Infrazioni alla prima regola
      gennaio 2nd, 2007 16:44
      6

      […] E’ ripreso accessissimo il dibattito sulla autoreferenzialit√ɬ† della blogosfera e sulla rappresentativit√ɬ† della mappa pubblicata da N√ɬ≤va con interventi sia dei blogger che nella mappa occupano i posti centrali (Luca Debiase, Federico Fasce, Tony Siino, Antonio Sofi, Daveblog oltre al casus belli) sia di altri blog pi√ɬĻ periferici ma non per questo meno interessanti (Simone Morgagni √ɬ® uno di quelli). […]

    7. Ubik
      gennaio 2nd, 2007 17:00
      7

      Lascio un trackback manuale insieme agli auguri ritardati di buon Natale e buon Anno.

      Carlo

    8. Il Blog di Stefano Epifani
      gennaio 3rd, 2007 08:02
      8

      Blog o non Blog: √® questo il problema?…

      √® sufficiente avere un paginone con dei commenti per parlare di blog?…

    9. Antonio Sofi
      gennaio 3rd, 2007 14:35
      9

      Un po’ in ritardo, sorry.
      Patrick, in effetti ho dei dubbi anche io. E se proprio non √® un campo, diciamo che √® un “campetto” di periferia (stante che credo che la logica “riflessiva” possa comunque far bene)
      Carlo: hai ragione, ma forse √® solo una questione di “livelli”. E i giornali in realt√† spesso si sono “parlati” e continuano a farlo con rimandi incrociati – che magari non a tutti sono trasparenti ma esistono… fa tutto parte di questo gioco di consapevolezza, di “cucitura” collettiva della consapevolezza sulla propria identit√†, in fondo…

    10. Carlini e i toni colloquiali. Ma il giornalismo di qualità è da persona a persona. Webgol, a cura di Antonio Sofi
      marzo 15th, 2007 15:35
      10

      […] Ritorna, atteso, il fantasma dell’autoreferenzialit√†: la prima freccia all’arco dei critici. Quella autoreferenzialit√† che √® spesso parte della soluzione, ma che √® soprattutto il modo pi√Ļ veloce per valutare un fenomeno dall’esterno; cristallizzato, coeso e coerente, prismatico eppure solido, senza differenze o sfrangiature: autoreferenziale, appunto. Cosa che ovviamente non √®. Blogosfere, al plurale. Come i giornalismi. La blogosfera deve essere ormai declinata al plurale, cos√¨ come i “giornalismi” di cui ha ben scritto Agostini: blogosfere, tanta √® la variegata ricchezza di una Rete abitata da milioni di persone. […]

    Lascia un commento