home

Leggi gli aggiornamenti in home page

06/12/2006

Prima e dopo Fincipit

di Antonio Sofi, alle 19:30

Arrivo buon ultimo, ma ne voglio lasciare traccia.

Come scrivevo anche nei commenti del buon eìo che per primo diffuse il meme, è davvero un piacere vedere un articolo su Repubblica.it scritto (più o meno) come lo scriverebbe un blogger. Con un link esterno (altri ne mancano che ci starebbero – ma talvolta noi blogger esageriamo, va detto) e articolati srotolamenti dei contorti fili d’arianna delle attribuzioni nel Web (non mi veniva di dirlo meglio).

E non che link e attribuzioni precise siano meglio per partito preso. Ma se scrivi sul Web, e se hai di fronte lettori che ormai internet iniziano a maneggiarla con competenza, link e attribuzioni si accocolano meglio nelle morbidezze della Rete, ne seguono il profilo polifonico, sfruttano quell’ipertestualità che è sempre un serendipitoso salto nel buio – con ritorno di credibilità e di gratitudine, se il link è ben speso (nemmeno questo volevo dirlo meglio).

Ho come l’impressione che userò ampiamente questo caso per spiegare il “prima” e il “dopo” Fincipit nel giornalismo on line italiano. Un brava a Clotilde Veltri che ha scritto il pezzo (prossima volta, almeno un link in più).

Come cos’è il Fincipit? Qui le spiegazioni. Alcuni esempi nei commenti, altri si stanno memetizzando sulla Rete (anche su Repubblica stessa).


  • La carta del giorno dopo e le riflessioni interstiziali
  • Timing
  • Twitter d’emersione. “Sgamato” a scrivere in diretta
  • Caro temibile direttore

  • 6 Commenti al post “Prima e dopo Fincipit”

    1. Smeerch
      dicembre 6th, 2006 20:14
      1

      Memetizzando? Ok, ‘meme’ sarà anche la parola del momento… ma che significa? :)
      Il mio vocabolario Garzanti non la porta. ;)

    2. Antonio Sofi
      dicembre 6th, 2006 21:43
      2

      Il Garzanti arriverà, buon ultimo :)

    3. Ubik
      dicembre 8th, 2006 20:18
      3

      Non per fare il bastian contrario ma siamo proprio sicuri che ci sia da festeggiare quando la stampa mainstream si accorge dei blog per riempire il giornale con un giochino simil Sudoku?
      Ragionerei diversamente se avesse citato un post (e ce ne sono a bizzeffe anche dello stesso Eio) in cui si parla di impatto dei nuovi media o di libertà in rete.
      Finchè la stampa e la televisione in particolare continueranno a dettare l’agenda non credo ci sia molto da rallegrarsi perchè i blog continueranno a fare la figura delle comparse.

    4. Antonio Sofi
      dicembre 8th, 2006 21:42
      4

      Carlo, non mi sembra tu abbia tutti i torti, anzi. Per quanto mi riguarda ne facevo una questione di bicchiere mezzo pieno: di forma (il link e le attribuzioni) più che di sostanza. Una forma che peraltro in questo caso credo sottintenda un piccolo cambiamento cognitivo nella percezione dei blog come soggetti (e fonti) riconoscibili e riconosciute e quindi degni di link – e non come semplici lettori o idee-nell’aria o popolo della rete. Forse da qui verranno anche i contenuti – e in realtà fincipit è solo un piccolo cleavage arbitrario ma qualcosa si vede anche da altri parti e anche in passato. :)

    5. Antonio Sofi
      dicembre 8th, 2006 21:43
      5

      Ah, dimenticavo, visto che me l’hanno chiesto off line. Una introduzione al “Meme” su wikipedia.

    6. eiochemipensavo
      dicembre 9th, 2006 08:38
      6

      Se meme non c’è sul Garzanti, non è un buon segno, per il Garzanti ;)

      Ciao Antonio!

    Lascia un commento