home

Leggi gli aggiornamenti in home page

01/12/2006

BarCamp a Torino, Creatività a Firenze (non si sa mai)

di Antonio Sofi, alle 15:30

Due appuntamenti del primo weekend dicembrino.

BarCamp a Torino
BarCamp a TorinoDopo il successo del primo BarCamp Milanese (che si chiamava BzaarCamp per imperscrutabili motivi cambiassiani), a poco più di due mesi di distanza, domani va in onda il BarCamp Torinese. Ricco di interventi e partecipanti, si svolge in uno storico locale torinese, L’Hiroshima Mon Amour. Io ci sarò, e l’intervento da me proposto (dall’ambizioso titolo: “De-lurking the Blogosphere – 10 motivi per i quali commentare i blog che leggi”) sarà dipendente dalla presenza di prese elettriche nel treno che mi porterà a Torino. Nel caso contrario, c’è davvero l’imbarazzo delle scelta tra i 50 interventi proposti, distribuiti in tre sale, dalle 10.00 alle 20.00 – e le chiacchierate con i tanti amici, che è poi lo spirito vero del BarCamp.

Festival della Creatività a Firenze
Festival della Creatività - logo di MendiniE’ invece iniziato già da ieri il Festival della Creatività a Firenze, alla Fortezza da Basso fino a domenica 3 dicembre. (Qualcuno ci è già andato, con annessa prova del lampredotto offertogli da un anonimo cultore della fiorentinissima frattaglia). Un reprise del Nuovo e Utile svoltosi sempre a Firenze nella primavera dello scorso anno (allietata dalla presenza di una cinque giorni blogger chiamata NeuWeb), dal programma altrettanto ricco. Ne avevo scritto qualche settimana fa su Il Firenze, evocando due link mentali con la creatività e il genio. Uno era facile, con l’indimenticabile Noiret recentemente scomparso:

La creatività è di per sé generosa: esonda per concimare i terreni limitrofi; è geniale, non ordinaria. Appunto. Ma cos’è il genio? “È fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità di esecuzione”, diceva Philip Noiret nella parte del giornalista Perozzi nel toscanissimo “Amici miei”.

L’altro meno, era probabilmente rimasto impresso solo a me, ovvero una riflessione su genio e tradimento di Desmond Morris:

La creatività è un talento allenato dalla pratica. Attenzione, però, a non praticarla troppo. Il famoso etologo Desmond Morris, in un articolo di qualche mese fa, affermava che gli uomini di genio sono anche fatalmente traditori. È scritto nel loro Dna: il gesto creativo nasce dal gusto della sfida – anche erotica. Sono esempio le vite focose condotte da geni del passato: da Russel a Picasso, da Einstein a Chaplin. È il prezzo che mogli e mariti di geni creativi devono pagare per il bene dell’umanità – concludeva Morris. Meglio insomma non dire alla persona amata “sei un genio”. Non si sa mai.

[tags]BarCamp, Torino, Firenze, FestivalCreatività, lampredotto, genio, creatività, Desmond Morris[/tags]


  • BarCamp Matera e i sassi wi-fi
  • WaveCamp. Un barcamp che ci arrivo con il motorino (o quasi)
  • Genetliaco babbione: cinque anni di Webgol.it
  • BarCamp, equilibrio possibile tra conversazione e divulgazione?

  • 6 Commenti al post “BarCamp a Torino, Creatività a Firenze (non si sa mai)”

    1. Barzellette e vignette
      dicembre 1st, 2006 21:11
      1

      Original post: BarCamp a Torino, Creatività a Firenze (non si sa mai) by at Google Blog Search: torino erotica

    2. Riccardo "Bru" Cambiassi
      dicembre 1st, 2006 20:12
      2

      Ehy, mi piace “de-lurking the blogosphere”. Do il mio piccolo contributo commentando qui (da qualche parte bisogna pur cominciare) ;)

    3. A X E L L
      dicembre 1st, 2006 22:13
      3

      che bello! ci rivediamo! :-)

    4. phibbi
      dicembre 1st, 2006 22:14
      4

      Bravo Antonio, sei l’unico che parla dell’ex-nuovoeutile: ma non è colpa loro, sono tutti alla vernice della mostra fotografica di martufello ar testaccio… è a soli 12 km dalla redazione mentre noi siam sempre nelle terre selvagge.

      Peccato, perché il programma sembra interessante e domani non mancherò di passare (in realtà ci vado tra poco, ma per vederne il lato musical-scazzone).

    5. svaroschi
      dicembre 3rd, 2006 18:51
      5

      Direi che è il seguito ideale di NeU come impostazione e programma.
      Ma lo è davvero dal punto di vista della gestione e dell’organizzazione?
      (questa era la mia curiosità, in effetti)

    6. Il Festivàl at Il blog del Phibbi
      dicembre 7th, 2006 18:55
      6

      […] C’era un programma niente male, un sacco di carne al fuoco, incontri, conferenze e workshop, concerti e djset, installazioni, performance, cinema (il più piccolo del mondo), roba da geek tipo Italia-Olanda di calcio robotico, o l’incontro di scacchi Computer-Maestro russo e cose da scazzoni. Peccato che nei blog quasi nessuno ha parlato: è stato comunque bello, questo festival della creatività. […]

    Lascia un commento