home

Leggi gli aggiornamenti in home page

09/08/2006

Cortàzar, il jazz e la fisica quantistica

di Enrico Bianda, alle 12:32

Julio CortazarIl giro del giorno in ottanta mondi è un libro almanacco di Julio Cortazar. E’ stato appena pubblicato in italiano: un’attesa molto lunga. Pubblicato nel 1967, in Italiano ha dovuto aspettare 39 anni. Merito dunque alla piccola casa editrice ALET, agguerrita produttrice di libri oggetto interessanti, con alcune chicche imperdibili. Tra queste almeno Dispacci di Michael Herr e i due libri di Augusten Borroughs. Ho raccontato per una settimana Il giro del giorno in ottanta mondi alla radio (RTSI, Rete2), nei miei orari di nicchia (o meglio: di cuccia) con tre ospiti: Enrico Rava, Bruno Arpaia e Eleonora Mogavero. Nell’ordine jazzista famoso, ispanista e scrittore il secondo e grande traduttrice lei.

[…] Sono passati quasi 40 anni dalla sua pubblicazione, e [Il giro del giorno in ottanta mondi, ndr] è uno dei tre libri almanacchi di Julio Cortàzar, scrittore e molto altro. Di se stesso scriveva: “Sono nato a Bruxelles nell’agosto del 1943. Segno zodiacale, Vergine, quindi astenico, con tendenze intellettuali….E dal 46 al 51, vita portegna, solitaria e indipendente; convinto di essere uno scapolo irriducibile, amico di poche persone, melomane, lettore a tempo pieno, innamorato del cinema, borghesuccio cieco nei confronti di tutto quanto accadeva oltre la sfera dell’estetica”

Questo dunque Julius Cortàzar, faccia da giovane eterno omone incantato.
Come da tradizione, e siccome non mi fido molto di quello che penso io, chiedo sempre a qualcuno di aiutarmi a capire. In questo caso Enrico Rava, che ha scritto una breve introduzione e dichiarazione d’amore per Cortazar, e Bruno Arpaia, scritttore e critico, grande conoscitore di letteratura spagnola e ispano americana…. Intanto Rava, che ha intitolato il suo scritto, che appare nella seconda di copertina, “Istruzioni per arricchire la vita

[Enrico Rava e il jazz di Cortàzar]

Un libro flusso, da leggere d’un fiato, dalle mille suggestioni, onirico e stralunato, incantato e assurdo, per l’amore per l’assurdo che Cortazar aveva, e anche un libro impegnativo, che stabilisce un patto ferreo con il lettore, di complicità. Bruno Arpaia…

[Bruno Arpaia, Cortàzar e la fisica quantistica]

(in sottofondo: Lester Young)

Scarica l’mp3 (2,46 mega ca., 5,00 minuti), sottoscrivi l’rss (o aggiungilo sul tuo itunes), oppure clicca sulla freccia per ascoltare

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

[tags]Julio Cortazar, Il giro del giorno in ottanta mondi, Bruno Arpaia, Enrico Rava, Libri[/tags]


  • Cortàzar, scrittore per scrittori
  • La legge del fotoamatore sfortunato
  • Round Midnight
  • Round Midnight

  • 3 Commenti al post “Cortàzar, il jazz e la fisica quantistica”

    1. Gennaro
      agosto 13th, 2006 14:26
      1

      Cortázar amico

    2. Tango Blog della Associazione Tangoblivion di Venezia
      maggio 16th, 2007 18:51
      2

      […] Consiglio vivamente di andare qui: http://www.webgol.it/2006/08/08/cortazar-scrittore-per-scrittori/ e qui http://www.webgol.it/2006/08/09/cortazar-il-jazz-e-la-fisica-quantistica/ leggersi il post e ascoltare l’mp3 con due interviste a Rava e Arpaia su CortazarNon perdeteveli !!!!!!! […]

    3. Blog Notes, Weblog di Giuseppe Granieri
      dicembre 9th, 2007 11:34
      3

      […] diretta su Repubblica TV o guardarlo il giorno dopo on demand. 2 commenti. | Commenta |   View blog reactions Commento di: Andrea Rossetti Grazie per la deroga per gli studenti bicocchiani. Spero chesappiano trarne vantaggio. http://fildir.blogspot.com/ ( 09/12/2007) Commento di: Elena Dongo Dawes (amico mio) non c’è, quindi si scala di uno http://brezzadilago.blogspot.com ( 09/12/2007) Inserisci un commento: (L’indirizzo IP da cui provieni è registrato automaticamente) […]

    Lascia un commento