home

Leggi gli aggiornamenti in home page

19/07/2006

Polaroid d’estate. The Smiths is (not) dead

di Enrico Bianda, alle 19:05

Vedi il video di “What difference does it makes”, The Smiths, Live at Hacienda, Manchester, 07.06.1983

smiths_1983_hacienda(terzo click) Come rondini, volando veloci sibilando basse sul terrazzo di casa mia, tornano sempre a farci visita The Smiths. E’ uscito un live non ufficiale, su vinile, ma forse anche su cd immagino. Si tratta della prima registrazione del gruppo, e terza esibizione in assoluto della band di Manchester. Un concerto, 8 brani, uno dietro l’altro come sul palco, registrato il 7 febbraio 1983 all’Hacienda della città che ha visto nascere la band di Morrissey e Johnny Marr. Esecuzione acerba, anche se già efficace. Dentro si trova “What Difference Does It Make?”, “Handsome Devil”, “Hand In Glove” e “Miserable Lie”.

[Su YouTube (che sia sempre lodato) si trovano i video di un concerto di qualche mese piĂą tardi, sempre del 1983. Belli traballanti e vaporosi, digitalizzati da qualche vecchio superotto. Questa la pagina della ricerca. Moz aveva il ciuffo, ma non ancora i fiori nel taschino posteriore. Emozione di bimbo con in mano la cassetta (sì cassetta) verde di Queen is Dead, che dentro di me, chissĂ  perchè, si è sempre mescolata con la russia di Gogol – in un drink analcupolico d’emozioni adolescenti. Si vede male ma chi se ne frega. as]


  • Polaroid d’estate. Pintor che dice “carino”.
  • Preferisco il rumore dei solchi
  • There is a light that never goes out
  • Polaroid d’estate. La sposa, i mondiali e il maxischermo.

  • Un commento al post “Polaroid d’estate. The Smiths is (not) dead”

    1. grazitaly
      gennaio 18th, 2007 14:13
      1

      The The Smiths è un gruppo che non ho mai sentito ed ascoltato, e si che in quei anni ero un teenager.
      Li sento ora su Youtube per la prima volta.

    Lascia un commento