home

Leggi gli aggiornamenti in home page

15/05/2006

No comment

di Antonio Sofi, alle 14:06

Cos├Č Massimo Cacciari, intervistato da Repubblica a margine della non bellissima (eufemismo, e da qualsiasi parte la si guardi) vicenda della pubblicazione del Gazzettino della foto del bimbo mai nato di Jennifer, la ragazza di 20 anni incinta di nove mesi e brutalmente uccisa (segnalo il post di Carlo Felice Della Pasqua, redattore del Gazzettino e membro del comitato di redazione che ha contestato la pubblicazione); e peraltro parlando d’altro (della condizione delle donne):

Repubblica: Di chi ├Ę la colpa? Della tiv├╣? Dei giornali?
Cacciari: S├Č, assistiamo ad un imbarbarimento, a un dilagare della pornografia, il messaggio mediatico e pubblicitario dominante ├Ę quello della donna oggetto dei piaceri altrui. Serve un mea culpa generale, della scuola, dei giornali, della televisione. Per non parlare del web.
R: – La barbarie viaggia in rete?
C: – Su Internet c’├Ę una montagna di spazzatura a portata di mouse. E la cosa peggiore ├Ę che a navigare sono bambini di dieci anni. I miei amici mi raccontano che i loro figli aprono dei siti inauditi, c’├Ę una invadenza del web che spara merda a 360 gradi.

[tags]Gazzettino, Cacciari[/tags]


  • Jeppo ‘o killer e 2,3 secondi di perch├Ę
  • Digg.com e i twitterer maledetti
  • Jeppo ‘o killer, la Lamborghini Miura e le spiacevoli circostanze
  • Jeppo ‘o killer e un domani ancora non scritto

  • 2 Commenti al post “No comment”

    1. Luca Conti
      maggio 15th, 2006 22:11
      1

      Notevole la “merda a 360 gradi” Un signor filosofo. Complimenti Cacciari!

    2. Santa
      maggio 16th, 2006 11:27
      2

      Un filosofo della natura, Cacciari! La “merda” ├Ę il prodotto pi├╣ naturale che gli esseri umani siano in grado di produrre.

    Lascia un commento