home

Leggi gli aggiornamenti in home page

03/03/2006

Biandacast. I miti d’oggi (e di ieri).

di Enrico Bianda, alle 12:45

- Scarica l’mp3 (2 mega ca., 2,36 minuti), sottoscrivi l’rss, oppure clicca sulla freccia per ascoltare

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Radio Svizzera (Rete 2).
Mattina dannatamente presto.
Una settimana di miti, piccoli miti, miti minori e grandi miti stratificati: in contrasto naturalmente, partendo da un’ipotesi di lavoro, promossa dal Nouvel Observateur, da iniziative del governo inglese e da repubblica: i miti d’oggi, le mitologie aggiornate alla luce dei miti di Roland Barthes. Quali sono, come si rinnovano, come si formano e crescono, chi decide di imporli e in fine, sono davvero miti anche le piccole aggregazioni di interesse collettivo, come Kate Moss che viene pubblicamente lapidata e rinasce più forte di prima come un super eroe della marvel… o l’araba fenice.
Una settimana intera a parlare di queste piccole cose, leggendo un piccolo libro pieno di sosprese e di amore per il cinema e la letteratura, Miti Minori di Giuseppe Scaraffia, dove alla fine i miti sono lo strumento per difenderci da un panico morale generale e penetrante, e per questo alla fine assurgono a miti anche gli attori porno e il modo della pornografia tutto: extralarge il sesso, completo e immediato, proibito e diffuso, presente e palese, nella pubblicità e nelle parole, nelle immagini e nelle rappresentazioni…

Nel podcast uno stralcio di una intervista a Stefano Cristante, sociologo, che dell’argomento si occupa da tempo.

[tags]podcast, miti, cristante, scaraffia[/tags]


  • La bellezza che manca I. L’iPod di Ghirri.
  • Biandacast: olimpiadi
  • Biandacast. Moda Smodata
  • Biandacast: Charlie’s Angels

  • Un commento al post “Biandacast. I miti d’oggi (e di ieri).”

    1. La bellezza che manca I. L’iPod di Ghirri.
      agosto 5th, 2008 11:26
      1

      [...] per esempio, Le nouvel observateur quasi quattro anni fa. Raccogliendo splendide monografie su miti contemporanei senza l’ipocrisia del quotidiano romano. Tra i miti i francesi ci mettevano anche la [...]

    Lascia un commento