home

Leggi gli aggiornamenti in home page

13/02/2006

Politica con le ali

di Antonio Sofi, alle 21:45

Politica…
Giusto per non essere solo critico.
E per bilanciare la segnalazione fatta qualche settimana fa di una iniziativa in parte simile di Forza Italia (quella Rete delle libertà, che mi pare svelare un momento di stanca, animata com’è dal solo Palmieri). Mi riferico al multiblog Blog per la Margherita, animato da soggetti legati al partito di Rutelli.

Il blog è vivace, ha un approccio comunicativo al mezzo che mi sembra raffinarsi di giorno in giorno – con alcune scelte davvero apprezzabili. Da leggersi come un segnale inedito di apertura alle logiche migliori dell’internet personale – che prevede l’uso intenso, consapevole e non censurato delle possibilità ipertestuali e conversazionali.
Uno sguardo decentrato, rivolto all’esterno, a quello che dicono gli altri.
Dal blogroll ai tag, e, da qualche giorno ogni mattina una sorta di rassegna blog sui temi politici (qui tutti gli interventi, che forse meriterebbero una categoria): linkando giustamente anche pareri non sintonici.
Piccoli grandi passi.

…con le ali
Ad autunno dello scorso anno, ci fu una moderata onda d’attenzione mediatica sul tema del’aviaria – che all’epoca seguii con attenzione (qui, qui, qui e qui).
I protagonisti erano le anatre migratrici, le traiettorie virali da focolai transcontinentali (le mappe son tornate buone), una alterità pestilenziale (i pennuti erano sempre stranieri, provenienti dalla città, dalla nazione vicina), alcune misere scene di panico ingiustificato.
La comunicazione, come spesso in questi casi, insieme terroristica (le retoriche mani-avanti de la pandemia è inevitabile!) e rassicurante.
Un colpo al cerchio e uno alla botte.
Indimenticabile la dichiarazione delle autorità dopo la scoperta che un’anatra morta al confine tra Emilia Romagna e Lombardia era affetta da una variante a bassa patogenicità del virus: “ce la siamo magnata” – comunicarono, e io mi sono immaginato un sorriso crapulone.

Ad un certo punto, tutto ad un tratto, nessuno, di rischio aviario, ha più parlato.
Fino ad oggi.
Alla scoperta dei primi animali infetti.
Al rinnovarsi di insensate psicosi da pennuto straniero (facciamo così: i migratori hanno doppia cittadinanza, va bene?)
Ai politici che difendono il solco che la scienza traccia.
Alle giornalistiche prose, ovviamente alate – che paiono scritte con il sottofondo delle musiche di Tchajkovsky.

Con più virulenza, lo stesso meccanismo informativo.
Forse non è, quindi, del tutto pretestuoso (o presuntuoso) rispolverare un pezzo che ho scritto a Dicembre per Rosso Fiorentino, glorioso mensile del capoluogo toscano. E’ un melange, riscritto, dei pezzi postati qui su webgol.

Il titolo è Anche le anatre muoiono, per i cavoli loro (pdf, 50 kb ca).


  • Mantra gastronomico reloaded
  • Il freddo, i focolai, la prostrazione
  • SpinDoc, un blog sulla comunicazione politica
  • La vendetta è un piatto che si consuma freddo

  • 5 Commenti al post “Politica con le ali”

    1. Effe
      febbraio 14th, 2006 09:43
      1

      in anticipo sui tempi, lei mi si fa avanguardista

    2. francesco soro
      febbraio 14th, 2006 11:50
      2

      Antonio, seguendo il tuo consiglio, abbiamo creato la categoria ad hoc: “spunti blogosfera”, sì da agevolare la lettura della rassegna blog.

      Grazie dell’idea!

    3. Stella
      febbraio 15th, 2006 13:14
      3

      Volevo segnalare l’iniziativa del Corriere online “Fotografate le vostre elezioni” all’indirizzo http://fotoe-lettori.corriere.it/cgi-bin/sn_photogallery/index.chm

    4. Antonio
      febbraio 15th, 2006 19:02
      4

      avanguardista no, accidenti, mi sa da vai avanti tu ecc. ecc. :)
      Francesco: prego, meritava, avanti così!
      Stella: grazie, bella segnalazione

    5. Lorenzo Bohiavello
      maggio 18th, 2006 11:11
      5

      Grazie per i link. Interessanti come sempre.

    Lascia un commento