home

Post scritti nel febbraio, 2006

27/02/2006

Biandacast. Sanremo? Non sono preparato

di Enrico Bianda, alle 21:43

Scarica l’mp3 (540 kb ca., 1,21 minuti di autointervista), sottoscrivi l’rss del podcast, oppure clicca sulla freccia per ascoltare

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

blasi a sanremo– Non sono preparato.
– Scusi?
– Dicevo… non sono preparato all’evento…
– Ah, sei tu…
– Sì. Ho ancora i lacrimoni congelati, il naso arrossato e i coriandoli nei capelli, la voce roca e un paio di pattini affilatissimi nuovi nuovi e adesso mi tocca pensare a Sanremo: chi ce la fa?
– In che senso, chi ce la fa a fare cosa?
– A partecipare, ad esserci, a tifare a cantare tutti insieme, la sera, gruppo di ascolto, commenti caustici, birretta, patatine, frittata, e guarda quel vestito, ma come si è pettinata quella, per me vince Albano, mi piace Ron, era meglio quando faceva Oh Oh Oh Oh…

Continua a leggere »

24/02/2006

Biandacast. Moda Smodata

di Enrico Bianda, alle 09:20

Scarica l’mp3 (1 minuto spaccato, 950 kb ca.), sottoscrivi l’rss del podcast

modasmodata Milano. Valeria Marini ha fatto sfilare le sue modelle in lingerie finissima e piena di promesse. La moda è maschia, non ditemi di no, a leggere le indicazioni di massima che guidano i frequentatori e i buyers delle settimane della moda, le donne vestono chic, fanno anche un po’ choc, e gli uomini straguardano, sperando in un capezzolo che si affaccia curioso sulla passarella. Un filo si stacca, un nodo si snoda, uno stivale di pelle si apre all’inguine improvviso sotto una gonna a palloncino fiore cucchiaio loto campana …

23/02/2006

Trofie al pesto

di Antonio Sofi, alle 10:05

Tesi.
A Genova, durante Inedita, Diego Bianchi alias Zoro, alias il mitopoieta del Grande Fratello non trovava pace.
Doveva mangiare qualcosa di caratteristico.
Ripeteva “trofie al pesto” come fosse un mantra d’evocazione, abbiamo provato a placarlo con la farinata, ma non c’è stato niente da fare.

Antitesi.
La domenica di chiusura della quattro giorni di incontri, Diego non c’era.
C’era, tra gli altri, Antonio Tombolini.
Antonio Tombolini è un vecchio marpione della rete, uno dei pochi veri serial entrepreneur italiani.

Continua a leggere »

22/02/2006

Fantaparlamento

di Antonio Sofi, alle 12:01

mp3Ascolta/scarica intervista Fantaparlamento (2 mega ca., 4,13 minuti) podcast.gif
Sottoscrivi il podcast nel tuo aggregatore

fantaparlamento2.gifFino a pochi giorni fa il conteggio dei voti non funzionava – e non era una gran presentazione di un gioco come questo.
Ora funziona – e l’idea è divertente.

Si chiama Fantaparlamento, ed è una versione politica del fantacalcio. Il punteggio viene calcolato in base alle issues politiche scelte e frequentate dai politici in squadra, e ai voti di una giuria di giornalisti.
Succulenti i premi per i vincitori: una cravatta di Berlusconi, il portaocchiali di Bertinotti, forse, una poltrona originale di Porta a Porta.

Per chi volesse saperne di più, una intervista fatta una settimana fa a Giuseppe Di Caterino, uno degli ideatori del gioco – mandata in onda all’interno del programma “Una settimana in campagna” (ogni mercoledì dalle 19.00 su facoltà di frequenza). Devo ringraziare i quattro moschettieri del (bel) programma radiofonico: Michela Finizio, Federico Lazzotti, Tiziana Minelli, Giacomo Niccolini.

20/02/2006

Vitamine?!

di Antonio Sofi, alle 20:19

Torino. Sabato 18 febbraio 2006.
La politica si cala senza alterigia nell’atmosfera olimpica.
All’Udc di Casini, recita il manifestino, attività non stop: vitamine, bibite e simpatia. M’immagino il famigerato bibitone di fantozziana memoria, targato Udc. Un cocktail vincente. Avrei dato non so cosa per berne uno.

Documentato da Neogluk, e trovato grazie ad elezioni.

20/02/2006

E-lettori

di Antonio Sofi, alle 09:20

L’apertura ai citizen photographer è realtà ampiamente sperimentata nei giornali on line anglosassoni – con sezioni permanenti che seguono passo passo, e dal basso, le notizie del giorno più fotografabili.

In Italia si arranca e si sperimenta.
Quado capita. Nel ghetto dell’emergenza, o di eventi straordinari.
Morte del papa, per esempio, un po’ le olimpiadi.

[A proposito delle olimpiadi, La Stampa, quotidiano di Torino, dedica una sezione “le vostre foto olimpiche” nella sezione speciale dedicata alle olimpiadi. Nella quale ci sono anche i blog di alcuni volontari – in collaborazione con 006.it. Uno sguardo al retroscena olimpico, molte foto, pochi post.]

L’idea era nell’aria, insomma.
Eccola applicata alla campagne elettorali.

Continua a leggere »

16/02/2006

Biandacast: Charlie’s Angels

di Enrico Bianda, alle 21:34

mp3Ascolta/scarica l’mp3 (1,25 minuti, 700 kb ca.) podcast.gif
Sottoscrivi il podcast nel tuo aggregatore

CharliesangelfCharlie’s Angels. O dell’estetica camp.
Quattro donne, caratteri diversi, dentro un paesaggio urbano pre-linchiano, storie con un pathos prossimo a quello dello yogurt magro con le fibre per l’organismo provato dal vivere la contemporaneità…

16/02/2006

Blog a cinque stelle

di Antonio Sofi, alle 08:20

torino2006.jpgStimolato dal podcast di Enrico, alcuni personalissimi link blog-related sulle olimpiadi invernali di Torino (roba che piace a me, ma sono benvenute segnalazioni):

Blog excavat forum.
Il tag “olimpiadi” di quasirete. Gutta excavat lapidem, e diventa blog. Anche in Rcs, ultimo dei mohicani assestati sul fronte dei forum dei giornalisti. Grazie al bravo Carlo Annese, giornalista della Rosea e blogger di vecchia data. Il blog è dedicato principalmente ai libri e alla cultura sportiva.

Curling? Croce rossa.
Ha ragione Luca Sofri, alla tremillesima battuta sul curling si rischia la banalità. Per quanto mi riguarda, poi, dopo aver letto e sentito ogni genere di lepidezza, via etere o carta stampata, continuo a preferire un fuoriclasse del commento sportivo quale Settore, un blog che ha soli due difetti: l’indirizzo impossbile da ricordare e un header raccapricciante. Ecco come lui raccontava qualche giorno fa le regole del curling, e non c’è battutina di Bizzotto che tenga.

Continua a leggere »

15/02/2006

Biandacast: olimpiadi

di Antonio Sofi, alle 16:06

mp3Ascolta/scarica l’mp3 (1,26 minuti, 700kb ca) podcast.gif
Sottoscrivi il podcast nel tuo aggregatore

Dopo settimane di corteggiamenti, sono riuscito, per sfinimento, ad impegnare Enrico Bianda, che di radio ne fa fin troppa, a produrre una serie di podcast per webgol: brevi interventi audio di commento su qualsiasi cosa voglia commentare, nella rilassante autonomia di un blog.

Biandacast l’ho chiamata, una piccola vendetta personale, e la cadenza sarà, come al solito, umorale.

Quello di oggi era in realtà quello di ieri – ma non ho fatto in tempo ad uploadarlo.

Torino, Olimpiadi invernali. Sembra di sentire il rumore sordo delle ossa che si rompono. E perdono anche sangue, sulle piste e sul ghiaccio di un bianco accecante in queste giornate gelide e luminose…

bonus radio

In occasione dei Giochi, la Rete Due della RTSI dedica loro due appuntamenti quotidiani, il primo ogni giorno alle 12.35, con Paolo Ormezzano, il secondo alle 17.15, con 16 piemontesi (per ora Gramellini, Berry, Orengo, Sampò).
(a cura di Gianni Delli Ponti)
Tutte le puntate sono scaricabili da questa pagina.

13/02/2006

Politica con le ali

di Antonio Sofi, alle 21:45

Politica…
Giusto per non essere solo critico.
E per bilanciare la segnalazione fatta qualche settimana fa di una iniziativa in parte simile di Forza Italia (quella Rete delle libertà, che mi pare svelare un momento di stanca, animata com’è dal solo Palmieri). Mi riferico al multiblog Blog per la Margherita, animato da soggetti legati al partito di Rutelli.

Il blog è vivace, ha un approccio comunicativo al mezzo che mi sembra raffinarsi di giorno in giorno – con alcune scelte davvero apprezzabili. Da leggersi come un segnale inedito di apertura alle logiche migliori dell’internet personale – che prevede l’uso intenso, consapevole e non censurato delle possibilità ipertestuali e conversazionali.
Uno sguardo decentrato, rivolto all’esterno, a quello che dicono gli altri.
Dal blogroll ai tag, e, da qualche giorno ogni mattina una sorta di rassegna blog sui temi politici (qui tutti gli interventi, che forse meriterebbero una categoria): linkando giustamente anche pareri non sintonici.
Piccoli grandi passi.

Continua a leggere »

11/02/2006

Solo un altro weblog targato WordPress

di Antonio Sofi, alle 22:47

Nel giorno dell’ufficializzazione del programma di governo dell’Unione (disponibile il pdf, una prima analisi su temi a noi cari da Sergio) scopro che il sito dell’unione, unioneweb.it è un blog.
Ha i commenti e interventi a cronologia inversa (anche se non “esposti” in home page).
Non me ne ero accorto prima.
Il segno che il web si sta lentamente ma inesorabilmente bloggizzando: piegandosi senza tanti strepiti e annunci alla velocità e alla leggerezza di software di blogging – in cui il centro pulsante non è la profondità dell’architettura nè la grafica luccicante ma l’aggiornamento.
E questo è un bene – una riduzione all’essenziale, e ai contenuti.

Una piccola curiosità per iniziati.
E’ un blog creato partendo dal diffuso blogging software wordpress.
Anche se non vi sono credits da nessuna parte.

Continua a leggere »

09/02/2006

Post inedita

di Antonio Sofi, alle 11:20

1. Genova.
Se pensino che sia normale mettersi a letto e leggere il giornale, sinceramente non saprei – ho scoperto però che le donne di genova non portano le gonne strette. Forse per il freddo che brilla sul lungomare, di notte.
Altra cosa di mattina, quando è un piacere camminare costeggiando il mare: le barche, i traghetti, le cabine affiancate a rimirare le onde e ad attendere l’estate, le piccole spiagge, le palme e i gazebo, il circo, infine la fiera.
La cameriera dell’albergo (“residenza esclusiva anche per la terza età” recitava anche il cartoncino), a me e a Diego, giurava e spergiurava che da lì alla fiera ci fossero al massimo 15 minuti di cammino. Macchè. Mezz’ora abbondante, ci abbiamo messo noi, ma costeggiando il mare, lo sguardo forse illanguidito da tanto blu.
Le donne di Genova non portano le gonne strette, ma hanno il passo lungo.

Continua a leggere »

02/02/2006

Nomina nuda tenemus

di Antonio Sofi, alle 22:59

Ci vediamo a Genova.

P.s.: non resisto. Sempre a proposito di simboli politici, mi era sfuggita una dichiarazione di Mastella circa il fatto di aver messo il proprio nome nel simbolo del suo partito, l’Udeur.

E’ del 29 Gennaio, è un capolavoro – dalla originalissima battuta su Casini alla ardita metafora della crudeltà che non trova refrigerio:

UDEUR: MASTELLA, MIO NOME CONOSCIUTO PERCIO’ NEL SIMBOLO

Napoli, 29 gen. – “C’e’ una pubblicita’ dei miei amici dell’Udc che scandisce: ‘Casini. Io centro’. Noi francamente in quei Casini non vogliamo entrarci”. Non risparmia l’Udc il discorso di Clemente Mastella a conclusione del congresso straordinario dell’Udeur a Napoli quando, tornando a parlare del simbolo del partito, il suo leader sottolinea quanto sia “piu’ conosciuto il mio nome” rispetto “la crudelta’ lessicale dell’Udeur che non trova refrigerio negli italiani”. Da qui la necessita’ di inserire il nome Mastella nel simbolo.