home

Leggi gli aggiornamenti in home page

22/01/2006

Salgono le sinergie tra i ditloidi e il verduraio

di Antonio Sofi, alle 01:12

Una classicissima rubrica a metà.

Salgono

Edoardo Camurri
edoardocamurri.jpgIl Foglio fa un grande acquisto, inserendo tra le sue fila Edoardo Camurri, brillante giornalista nonchè ex co-blogger dell’indimenticato Klamm nonchè uno di quelli di cui si sente l’assenza in rete (Edoardo, vuoi una petizione?). E’ pure vero che il Camurri, che collabora con varie testate (Il Riformista/New Politics, Vanity Fair, La7, il coraggioso Planet 430 ecc.) è, dal mio punto di vista, una testa di ponte di alcune logiche blog sui media tradizionali: ironia, personalizzazione, trasparenza e trinagolazione delle fonti. Ma anche una attenzione a quelle notizie minime, laterali, buffe (io lo chiamo giornalismo residuale, senza alcuna accezione negativa) che infatti attraggono i blogger come il miele le api. Poi il Camurri scrive benissimo: il pezzo a sua firma sul quotidiano di Ferrara è un pezzo carinissimo che ti lascia basito per come sdogana le sinergie, bypassando ogni tendenza autoreferenziale.

Andrea Tao
tao.jpgAndrea trova uno stimolo per impiegare la sua innegabile genialità geek e bypassare (ahem) le sue pigrizie, programmando in stile web 2.0 e traducendo in italiano un malefico test d’intelligenza basato sui ditloidi (qui le sue spiegazioni, e nei commenti le evidenti vanterie dei testanti che come piccoli berlusconi sparano cifre a caso – la mia è tutta invidia). Cosa sono i ditloidi? Non ne ho la minima idea, ma il giochino andrebbe bandito perchè provoca l’immediata interruzione di qualsiasi altra attività cerebrale. Ah, c’è anche una versione per cinefili, che io nemmeno ci provo.

Il Parco dei buoi
ilparcodeibuoi.jpgE’ una fattoria. Che ha un blog. E’ una fattoria che ha un blog e che vuole fare un orto. Un orto vero, con le piantine, la terra, il concime. Al Parco dei Buoi offrono tre tipologie di abbonamento, sottoscrivendo le quali si ricevono a casa ortaggi e verdure assortite, come le pastarelle della domenica. Scrive Sergio che si è abbonato e sale pure lui: “Ci piace l’idea, ci piace la filosofia d’altri tempi, ci piace che il produttore mostri i suoi conti, ci piace che il contadino racconti come va il raccolto, ci piace l’idea di ricevere di tutto un po’ (anche quello che forse normalmente non compreremmo), ci piace il clima familiare.” C’è un’altra cosa che piace, e che trovo impagabile: la carota non sa di niente? Ti colleghi e lasci un commento. Molto meglio che andarti a lamentare dal verdurario, che non ti sente nessuno e nessuno ti crede. E’ che in rete il tuo giudizio di cliente ha molto più valore che sotto casa, perchè è un fattore ineludibile della reputazione del venditore. La possibilità di esprimerlo direttamente e pubblicamente significa garanzia di qualità, attivazione di un circolo virtuoso di fiducia reciproca, il passaggio (ritorno?) dal consumatore al cliente, di cui si parlava qualche tempo fa. C’è tempo per abbonarsi fino al 31 gennaio.


  • Paese? Reale? Cronachette minime da Sanremo.
  • Otra Mirada /1. La strada rossa per Puert Iguazù
  • Il grande tuffo

  • 8 Commenti al post “Salgono le sinergie tra i ditloidi e il verduraio”

    1. floria
      gennaio 22nd, 2006 12:19
      1

      Ci sei cascato anche tu, eh? Che i “ditloidi” siano gli equivalenti dei “palmipedoni” della disneyana Alice nel Paese delle Meraviglie?

    2. hyle
      gennaio 22nd, 2006 12:23
      2

      mi associo caldamente alla “petizione virtuale” per il ritorno di Klamm… sottoscrivo un po’ meno le affermazioni sulle mie abitudini :P

    3. eiochemipensavo
      gennaio 22nd, 2006 14:54
      3

      io sto penando sulla risposta 12, che anche se cambiata, mi sta dando filo da torcere. son fermo a 32 su 33… cifre a caso, ovviamente ;)

    4. LaRadman
      gennaio 23rd, 2006 02:24
      4

      interessata all’orto, spaventata dall’abbonamento per qualcosa che non vedo nè tocco. cosa posso fare per fare il salto di qualità (mentale)?

    5. catepol
      gennaio 25th, 2006 00:31
      5

      ecco lancio anche qui il mio appello: mi mancano la 9 la 12 ovviamente e la 24…ci combatot da ore….
      :-)
      è quasi una malattia

    6. Margò
      gennaio 26th, 2006 10:50
      6

      Prese, e condivise, le affermazioni sul brillante giornalista. Più dubbi sulla fattoria.
      No al test d’intelligenza.
      Non gliela posso fa’ …

    7. Francesco Travaglini
      gennaio 28th, 2006 23:17
      7

      Sono Francesco della fattoria. Grazie mille per aver parlato della nostra iniziativa.
      Abbiamo già raggiunto 22 adesioni più 10 nientedimeno che dalla Danimarca.
      Abbiamo bisogno per poter partire con le semine ed i trapianti, di almeno altri 20 abbonamenti… altrimenti sarà rimasta soltanto una buona idea.
      Giustamente come dici.. in rete il giudizio del cliente ha molto più valore perchè letto da tutti.
      Per qualcuno può essere un rischio, per noi è una risorsa. In questo è racchiusa la garanzia che offriamo. Grazie ancora!

    8. PlacidaSignora
      gennaio 29th, 2006 23:33
      8

      Come mi manca Klamm…:-(

      (riguardo al test di Tao, taccio. Lui SA già cosa lo aspetta questa settimana quando lo vedrò a InEdita ;-))

    Lascia un commento