home

Post scritti nel dicembre, 2005

24/12/2005

Auguri

di Antonio Sofi, alle 17:45

Sebbene si possano verificare precipitazioni sparse di post, Webgol ha intenzione di andare in pausa festiva fino a fine anno. Peraltro abbiamo idee bellicose per il prossimo anno – ma meglio non far promesse.

(A proposito c’è qualcuno che ambirebbe, come sua media aspirazione, a rimetter mano alla grafica del presente misero blog in vista del passaggio a wordpress, e, si spera, ad un nuovo server? Avrebbe nostra imperitura stima e link, nonchè, quantomeno, un pranzo pagato dal mitologico Picchi, sì, quello delle patate più buone del mondo)

Comunque.
Enrico e il qui scrivente ci onoriamo di augurare le migliori feste possibili a tutti coloro i quali, nell’ultimo anno, per caso o – peggio – per loro consapevole ancorchè incomprensibile scelta, hanno passato un po’ del loro tempo su queste pagine.
Grazie davvero.

20/12/2005

Radio Hurlant e l’esercito più temibile del mondo

di Antonio Sofi, alle 23:59

moebius_garageermetico_2.jpgIn ritardo, ma voglio comunque segnalare, per veri mattinieri, una serie di conversazioni radiofoniche sul fumetto (in onda, fino a venerdì, sulla benemerita Rete 2 della Radio Svizzera, dalle 6.00 alle 7.00) curate dal nostro Enrico Bianda.

Le conversazioni ruotano intorno alla mitologica rivista francese Metal Hurlant, rivista sulla quale il grande Moebius si fece le sperimentali ossa e che videro la progressiva evoluzione di un capolavoro d’improvvisazione come Il Garage Ermetico, da cui è peraltro tratta l’immagine di cui sopra. Rivista alla quale Gilles Poussin, intervistato in queste mattine, ha dedicato un suo recente saggio, Métal Hurlant : La machine à rêver.
Altri ospiti, l’altrettanto mitologico Luigi Bernardi, una eclettica carriera dal fumetto (verso un paese lontano) all’editoria, dal noir alla scrittura, e ritorno; un fumettaro/saggista cui sono molto affezionato dai tempi di Totem Comics, Luca Boschi, uno dei pochi in Italia che scrive di fumetti con serietà e competenza e infine, la ciliegina sulla torta, di Lorenzo Mattotti, che credo ormai abbia bisogno di davvero poche presentazioni, “praticamente una rock-star” – come diceva Pazienza di sè tramite il Colas dei suoi racconti.

Continua a leggere »

18/12/2005

Les Blogs 2.Zoro

di Antonio Sofi, alle 19:35

zoro_lesblogs, il video dell'incontro pariginoUn’oretta e spiccioli di girato, 22 minuti di montato finale: sono percentuali da professionista, e dimostrazione chiara di uno sguardo appuntito e narratore (checchè lui ne dica, che è tra i rari coloro che rifuggono il vanto).

Parlo di Diego Bianchi, also known as Zoro, dominus incontrastato eppur modesto dei contenuti (nonchè dei blog) di Excite Italia.
E mi riferisco allo straordinario video che ha realizzato in quel di Parigi, oggetto: Les Blogs, il convegno internazionale sui blog conclusosi 10 giorni fa.

Continua a leggere »

15/12/2005

500 metri più in là

di Antonio Sofi, alle 00:21


DSCN9468

Originally uploaded by Gridlock.

Giusto per ritornare sul fumo di londra e sul witness journalism (sullo scoppio del deposito di carburante dalle parti di Londra, e su cosa ne è successo in rete), e su una interessante piccola discussione generatasi nei commenti.

Il tutto è partito da una pertinente osservazione di Dario sulle fotogallery pubblicate dai quotidiani on line su internet: non è detto che la mancata indicazione dell’agenzia sia di per sè motivo sufficente per supporre che gli stessi quotidiani abbiano ceduto ad un uso invero assai comune su internet: quello di rubacchiare le immagini in giro.
Potrebbero essere foto di agenzie fotografiche.
Rubacchiare lo dico senza voler puntare l’indice, per carità.
Ma molte delle foto che compongono la fotogallery di Repubblica mi paiono, per sgranatura e colori, prese, più che da internet, dalla televisione. Senza puntare l’indice perchè la cosa non mi sconvolgerebbe più di tanto – mi basterebbe che questo fosse correttamente segnalato. (Foto prese dalla BBC): mi basterebbe sapere cosa sto guardando. Oppure: foto prese dall’agenzia stampa fotografica. Eccetera. Un po’ di abitudine alla trasparenza delle fonti, ecco cosa ci vorrebbe.
Fa’ quello che vuoi, basta che espliciti le tue fonti. Anche per le foto.

Continua a leggere »

14/12/2005

Caro temibile direttore

di Enrico Bianda, alle 13:37

Segnaliamo una serie di conversazioni di notevole interesse e assolutamente inedite. Si tratta di un incontro che si tiene sulle frequenze della Rete2 della RTSI prodotte dal notro amico Gianni Delli Ponti. Uno di fronte all’altro Piero Ottone, attualmente editorialista di Repubblica, ma quì nella veste di celebre direttore del Corriere, e Antonio Ferrari, storico inviato del Corriere.
Una lunga conversazione in forma di intervista, una coppia del giornalismo italiano che si racconta, svelando anche i retroscena di una stagione fondamentale.

Continua a leggere »

11/12/2005

Fumo di Londra (ovvero del witness journalism)

di Antonio Sofi, alle 20:12


Police Accident

Originally uploaded by bluebus.

Come in altri casi che segnalavo in un mio recente intervento su blog e giornalismo d’emergenza, anche l’esplosione del deposito di carburante alle porte di Londra, nell’area di Hemel Hempstead, ha scatenato da parte dei media “classici” la corsa al citizen photographer.

Un classico caso di emergenza notiziabile, un evento che ha una significativa estensione territoriale e coinvolge direttamente (direi quasi “visivamente”) un certo numero di persone. Queste persone, prima dell’avvento di una infosfera personalizzata basata sulla condivisione e/o distribuzione di oggetti digitali (testo, foto, video), erano semplici testimoni di un evento notiziabile – in quanto tali, potevano (più o meno casualmente) arrivare ad essere oggetto di attenzioni da parte degli intermediari informativi professionali (i media giornalistici), e raccontare a loro il proprio punto di vista sugli eventi.

Con, è ovvio, scarsa o nulla possibilità di controllare alcunchè dell’output finale. La telecamera, la macchina fotografica, la penna e infine le rotative stavano totalmente dall’altra parte della barricata.
Ora non è più così.

Continua a leggere »

05/12/2005

La Gerusalemme perduta

di Enrico Bianda, alle 16:00

Altan per La Gerusalemme Perduta, di Paolo Rumiz su La RepubblicaVenerdì è uscito nelle librerie (per i tipi di Frassinelli) il libro che ripercorre il viaggio condotto da Paolo Rumiz e da Monika Bulaj questa estate. Ne abbiamo parlato molto, era la rumizzeide, e finalmente ecco che quel corpo problematico, fatto di inquietudini, scoperte, sogni e incontri, che costituiva il viaggio ed il suo racconto trova una soluzione in un meraviglioso volume: il testo riveduto appena, più docile di quanto non fosse nelle pagine del quotidiano, e le fotografie – di cui parlammo direttamente con Monika Bulaj, magnifiche – che trovano sulla carta pregiata una nuova vita.
Volevo solo segnalare questa uscita: un po’ perché sentiamo che ha preso corpo un desiderio, il nostro e quello di molti, di ritrovare in un unico oggetto quelle letture davvero emozionanti, e un po’ perché questo libro coniuga, mi pare, la tradizione poco italiana del reportage di scrittura e fotografia, con quella invece proprio italiana del reportage in forma estesa, chiuso in un libro, fuori dunque dalle pagine del quotidiano che è vecchio dopo poche ore. A dire il vero quelle pagine stanno in libreria, ordinate in un fascicolo ripiegato, accanto a E’ Oriente, ma questo temo sia un problema mio. Per ora restiamo al libro dunque, si intitola, lo saprete, Gerusalemme perduta.
Ne parleremo, appena possibile, al ritorno di Antonio da Parigi.

04/12/2005

Hot spot

di Antonio Sofi, alle 17:12


Hot spot

Originally uploaded by Webgol.

The wi-fi tower that will cover tomorrow’s les blogs event

04/12/2005

Centre Pompidou

di Antonio Sofi, alle 15:31


Centre Pompidou

Originally uploaded by Webgol.

Centre Pompidou, h. 15.15. An intense white rainy light. There’s an huge queue to get in: dada or scorsese?

03/12/2005

Les Blogs

di Antonio Sofi, alle 19:07

Les Blogs 2.0Domani sarò a Parigi, dove si terrà la seconda edizione di Les Blogs, una due giorni dedicata ai blog, organizzata da Loic le Meur, con un signor programma che va dalle aziende al podcasting, dalle università agli rss, dal citizen journalism alla politica. Davvero ricco e ben costruito: un’occasione per ascoltare, discutere e si spera capire cosa diavolo sta succedendo sulla Rete di questi elettrici tempi.

Parto ordunque con una lista di fumose brasserie che ho estorto ad Enrico (il cui unico consiglio, in realtà, è composto da alcuni fonemi dall’oscuro significato eppure ripetute continuamente: “f-o-i-e-g-r-a-s!”), ma senza lap-top. Si prevedono, quindi, aggiornamenti saltuari e umorali fino a mercoledì, soprattutto se Sergio non mi lascerà metter le mani sul suo portatile. Possibile, però, la comparsa a tradimento qualche mms sgranato via (se mi riesce) o su flickr.

Technorati Tags:

01/12/2005

Gastro di corsa. Macbestie

di Enrico Bianda, alle 11:13

Gastro di corsa. Ovvero quando si mangia da bestie.

Gastro di corsaL’autostima ne risente, parecchio, s’abbassa, s’infila dietro qualcosa che non conosci, mentre quelle patate fritte irregolari ma dalla temperatura perfetta, scientificamente determinata stanno li nel loro rosso pacchettino aperto, appena salate e sdraiate vicino ad un coagulo di salsa rossa zuccherina e asprognola, preziosa, strizzata dalla confezione in alluminio direttamente sulla tovaglietta che copre il vassoietto.

In piedi mentre accanto ad un tavolo alto e rotondo stringi tra le gambe la valigia e ti duole la spalla per il computer che dondola e sloga.
La saliva annacqua la bocca, la vista si annebbia.
Apri la confezione tiepida in cartoncino plastificato giallo senape, e la fragranza ti dilata le narici: formaggio, carne macinata compressa, pomodoro, salse, pane doppio e altre amenità difficilmente collocabili in un panino, nemmeno al concertone del primo maggio in piazza san Giovanni, culla dei panini.
Per me, almeno.

Continua a leggere »