home

Leggi gli aggiornamenti in home page

17/02/2005

Il fotogramma di Prodi

di Antonio Sofi, alle 17:23

Su segnalazione di Lykaios, scopro il neonatissimo “Blog del Presidente“, che √® un po’ come intitolare un blog di una squadra di calcio ad inizio stagione “blog della squadra vincitrice dello scudetto“. E invece √® il blog di Romano Prodi.

Ma a parte il titolo e le battute (e la mancanza dei commenti, e il buffo indice iniziale che sa un po’ di lista di articoli, e premette ad ogni post “blog di” – per esempio “Blog di Mercoled√¨ 16 Febbraio 2005” – confondendo evidentemente il “blog”, che √® uno, con i “post”, che sono tanti) sono entusiasta del primo post.

A dir la verit√† ci ho pensato: perch√© avere un sito mio? Ho sempre ritenuto molto pi√Ļ importante il contatto personale, reale con gli altri‚Ķ in generale ma soprattutto in politica, oggi che invece si vogliono far prevalere l‚Äôimmagine e i sondaggi.
Perché ormai lo hanno tutti? Troppo poco. Non è un buon motivo… anzi.
Allora? Ci ho ragionato e mi son detto che se pu√≤ servire a farmi dialogare anche solo con una persona in pi√Ļ di quelle che posso incontrare, se pu√≤ appassionare al nostro progetto anche solo una donna o un uomo in pi√Ļ, allora ne vale la pena‚Ķ

E’ l’approccio e lo stile giusto.
Come dicono i cinefili nel primo fotogramma c’√® gi√† tutto il film.
Dico io, √® cosi’ anche nei rapporti – amorosi, d’amicizia, anche politici, perch√© no. Il primo fotogramma √® l’unica cosa dalla quale non si pu√≤ prescindere – perch√© √® l’inizio, e prima non c’era niente. Il resto fa sempre in tempo a deludere, ma il primo fotogramma no: o ti piace o non ti piace.

A me, questo primo post/fotogramma, in attesa del secondo, piace.


  • La carta del giorno dopo e le riflessioni interstiziali
  • [Prodi Blog Watch] Nono giorno
  • [PBW] Parla come magni
  • Un politico si vede dal coraggio e dalla fantasia (e dall’ultimo comizio)

  • 13 Commenti al post “Il fotogramma di Prodi”

    1. 'Ntrastule - Libero Community - Blog
      febbraio 17th, 2007 17:35
      1

      . Puoi seguire la discussione nei commenti sottoscrivendo il feed rss qui di fianco RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo blog. Post correlati (o con una qualche imprescrutabile attinenza) Come Ponzio PilatoIl fotogramma di ProdiDue al prezzo di unoNun gliel√Ę‚ā¨‚ĄĘha fatta 8 Commenti al post √Ę‚ā¨ŇďDico la mia sui Dico (nei commenti)√Ę‚ā¨¬Ě Sid February 15th, 2007 21:51

    2. Aghenor
      febbraio 17th, 2005 17:49
      2

      Questo è il post che avrei scritto se avvessi avuto tempo oggi. Solo al negativo :) A me sembra evidente che, ne chi lo ha scritto, ne Prodi, sappiano cosa sia un blog. Lo aprono solo perchè gli hanno detto che è necessario. O sbaglio?

    3. Antonio
      febbraio 17th, 2005 18:01
      3

      Forse tu sai qualcosa che io non so. Per esempio sembri lasciar intendere che non sia Prodi a scrivere. Io non lo so, ne’ posso onestamente desumerlo dal post, che invece mi sembra autentico. Ma posso sbagliarmi e allora cambierebbe completamente il mio giudizio, che’, come ho scritto piu’ volte, pone come unico punto imprescindibile per un blog politico che sia scritto dal politico stesso. Anche poco, ma da lui. Per il resto a me personalmente non importa, ne’ pretendo che lui sappia cosa sia un blog, o che qualcuno glielo abbia suggerito, ma che lo usi. :)

    4. Kekule
      febbraio 17th, 2005 18:27
      4

      Se non confondiamo il blog della politica con la politica del blog, possiamo dire questo ed altro.
      Nella sicurezza di non votare né per lui né per il Centrodestra, posso dire di concordare con Antonio.

    5. Paolo Ferrandi
      febbraio 17th, 2005 19:06
      5

      L’indice inziale ora √® corretto. Non ci sono i commenti, ma l’interattivit√† mi sembra buona.

    6. Alessandro Gennari
      febbraio 17th, 2005 20:23
      6

      a me invece lo stile non piace per niente. Non mi piace che il presidente abbia aperto un blog a un mese dalle elezioni. Non mi piace che l’abbia fatto Bassolino. Adesso ci manca pure Fassino, poi suggerisco Andreotti e la frittata √® fatta. Forse qualcuno dovrebbe spiegargli che il blog e la rete sono una roba strana: non sono artificiali, non si possono fare per interposta persona. La rete pu√≤ far bene ma pu√≤ far anche parecchio male. E questo blog-mossa-elettorale-prendiamo-il-target-internet da l’idea di falsit√†. A me che voto a sinistra, figuriamoci a chi la pensa diversamente. I blogger sono animali strani e gli heavy users del web detestano essere presi in giro. Ricordo una dichiarazione del Presidente a proposito di Internet di qualche settimana fa… forse pensa che ce la siamo gi√† dimenticata?

    7. lykaios
      febbraio 17th, 2005 22:31
      7

      Il blog è solo uno strumento.
      E come tutti gli strumenti può essere usato bene o male, dipende dalle intenzioni e dalle capacità di chi lo gestisce.
      Quando ho letto del blog di bassolino ero abbastranza scettico, pensavo anch’io come Alessandro, al povero redattore costretto a scrivere scemenze firmandosi A.B.
      E invece Bassul√¨, come lo chiamiamo qui, mi ha sorpreso. Il BassoBlog √® un vero √® proprio blog, con interventi di natura personale firmati dallo stesso Bassolino (l’influenza, il matrimonio etc.) e post, di carattere informativo firmati dalla redazione, dedicati prevalentemente allo sviluppo della campagna elettorale, date comizi,e cos√¨ via.
      Insomma il sottoscritto lo trova interessante (e se in realt√† a scriverlo √® un oscuro omino sconosciuto, complimenti all’omino).
      Quello di Prodi invece mi sembra, almeno per il momento, solo un tentativo piuttosto malconcio, poi chissà se e come evolverà.
      Presidente della federazione? Presidente (ex) della commissione europea? Auspicio?
      a voi la scelta.
      ciao
      (grazie per la segnalazione)

    8. Bakis
      febbraio 18th, 2005 01:29
      8

      Concordo con questo ultimo commento ma sono pi√Ļ ottimista sulle sorti del blog (e non solo) di Prodi.
      Chiss√† che questo tren non riporti – paradossalmente – la comunicazione politica a un livello pi√Ļ umano.
      ciao

    9. Domiziano Galia
      febbraio 18th, 2005 08:52
      9

      Il blog √® in larga misura mezzo di comunicazione verso una particolare fascia d’utenza: giovanissima (esclusa quindi dal target elettorale) – giovane – “giovani adulti”.
      Anche lo stile quindi dovrebbe essere appropriato, confidenziale, molto umano appunto.

    10. mafe
      febbraio 18th, 2005 10:07
      10

      Anche a me piace molto: sincero e accattivante allo stesso tempo.

    11. Antonio
      febbraio 18th, 2005 17:36
      11

      Tutto molto interessante, grazie. Personalmente, in questo ma anche in altri casi, non condivido un atteggiamento troppo da duri-e-puri del blog. In realt√† provo a tenerlo a freno, anche per quanto mi riguarda. Come tutti i fenomeni comunicativi (o come li vogliamo chiamare), e a maggior ragione perch√® √® espressione della rete, √® inutile pretendere che il blog stia fermo immobile per sempre, incatenato a standard immutabili per sempre. Anche il blog si popolarizzer√†, come √® successo per altri media e altri strumenti comunicativi; cambiando formati, logiche, obiettivi man mano che entreranno nuovi giocatori nel campo da gioco, ognuno con, magari nuovi, bisogni o esigenze comunicative. Ma non la faccio lunga. Dovranno ovviamente rimanere alcuni punti fermi. Una linea ideale oltre il quale un blog non √® pi√Ļ un blog. Io, forse sbagliando – come in tutti i casi in cui si cerca di arrivare al nocciolo essenziale di qualcosa – lo trovo nel fatto che (in questo il politico, ma vale per tutti) sia davvero lui a scrivere, sto benedetto blog. Ecco perch√® per me il blog di Yushenko non √® un blog, e quello di Palmieri s√¨. Sono rigido su questo: se √® lui a scrivere bene & blog, se non √® lui a scrivere male & nonblog. Sul resto (commenti, trackback, link, ecc.) possiamo discuterne.

      D’altronde mi consolo anche dei miei stessi dubbi. Il bello dei blog √® che, citando Lincoln (ma non ci giurerei fosse lui), puoi imbrogliare qualcuno sempre, o tutti una volta, ma non puoi imbrogliare tutti per sempre. Posto che non sia lui ad aver scritto quel post (ma io penso il contrario), o che non sempre scriver√† lui, prima o poi si verr√† a sapere, o si capir√†. Non ho dubbi su questo. E non sar√† cosa da poco, visto che il blog √® presentato come “blog del presidente”. E visto che molto probabilmente potrebbe non avere un impatto limitato alla rete, o marginale. In questo senso, se non √® una scelta che scaturisce da una motivazione forte da parte di Prodi – di sperimentarsi in prima persona con questa opportunit√† – √® una specie di suicidio in sedicesimi. Pi√Ļ simile, se preferiamo un eufemismo, ad un rischio comunicativo che ad una, scusate il termine tecnico, geniale paraculata propagandistica.

      Fino a prova contraria, insomma, mi fido delle volont√† pubblicamente espresse da Prodi, o con il nome di Prodi (e in fondo √® lo stesso, perch√® sono parole profondamente perlocutive, implicano cio√® una promessa, e in pi√Ļ sono scritte con stile, come notava anche Mafe, molto personale).

      Certo non depone a suo favore il fatto che sia stato aperto cos√¨ in prossimit√† delle elezioni regionali – ma, da un altro punto di vista, √® abbastanza in anticipo rispetto a quelle nazionali, che sono quelle che vedranno Prodi vero protagonista. In fondo, se una campagna elettorale √® il pretesto (anche inizialmente opportunistico, chi se ne frega) per provare ad usare questo strumento, ben vengano le elezioni. Se dopo le elezioni non scriver√† pi√Ļ, o l’esperimento si interromper√† in qualche modo, sono certo, anzi certissimo, che sapremo desumerne ampi e articolati giudizi. :)

    12. PlacidaSignora
      febbraio 18th, 2005 22:51
      12

      Se non mette i commenti, non è un blog.
      (e un post di 5 righe fermo lì per ora mi dice nulla)
      augh.

    13. angelocesare
      febbraio 19th, 2005 10:20
      13

      Temo rimarr√† l’unico (efficace, intendo).

    14. Michele
      marzo 26th, 2005 12:34
      14

      >>Come dicono i cinefili nel primo fotogramma c’√® gi√† tutto il film.

      Il blog ha chiuso. Significherà che il film finisce male ?!?

    Lascia un commento