home

Leggi gli aggiornamenti in home page

25/12/2004

Vespa maledetto!

di Antonio Sofi, alle 00:34

Vespa.jpg*Interno, giorno. Una libreria affollata, la vigilia di Natale. La libreria è piena come un uovo (ma davvero l’uovo è così paradigmaticamente pieno?). La camera dall’alto si produce una una lenta carrellata sulla folla che gira tra gli scaffali. Segue un avventore che soppesa due tomi cartonati, come se dovesse valutarli a grammi; quindi si ferma su due commessi che parlano vicino alla postazione dei computer.*

Giovane commessa: (bisbigliando) (parole incomprensibili, ndr)
Commesso barbuto e dall’aria esperta: (gridando, rosso in volto) COSA?!
Giovane commessa: (prendendo coraggio) Non trovo più il libro di Vespa.
Altro commesso: (trafelato) Neanche io, e la gente me lo chiede.

* L’atmosfera si vira in seppia, e i fotogrammi al secondo diminuiscono drasticamente, i commessi si muovono a scatti come nelle comiche del cinema muto. La ferale notizia si propaga come un virus nell’aria satura della libreria. E’ FINITO IL LIBRO DI VESPA! E’ FINITO IL LIBRO DI VESPA! – grida il personale girando in tondo, cercando dovunque. Si forma una fila di gente che esce dalla libreria, sdegnata. Il direttore in un angolo si strappa i capelli dalla disperazione.*

Avventrice: Cercavo il libro di Vespa.
Commesso esperto: (con gli occhi bassi) L’abbiamo finito.
Avventrice: Avete qualcosa di simile?
Commesso esperto: Certo. Se vuole, le prendo quello dell’anno scorso.

*Stacco. Interno giorno, piano di sotto, reparto degli sfigati: sociologia, informatica, esoterismo, psicologia spicciola. Un buffo omino con i baffi e gli occhiali sta cercando un libro scritto da un amico, per regalarlo ad un blogger-wannabe. Il giorno prima ce ne erano ancora un paio di copie ed è confidente di trovarle ancora lì. Ignaro della tragedia che si sta consumando al piano di sopra, si dirige con passo sicuro verso lo scaffale. Vi trova uno spazio desolatamente vuoto: le copie sono finite.*

Omino buffo (tra sè e sè, come per una illuminazione): Vespa maledetto!

*Musica lacrimevole, dissolvenza in nero e titoli di coda. Tra i titoli di coda, dal fondo nero, spunta la capoccella dell’omino buffo: AUGURI! dice.*


  • Il Natale di un killer occasionale
  • Lo stile di Porta a Porta e i reality show
  • Sono un istrione
  • Groove & Noir. Il mito attraverso un bicchiere.

  • 9 Commenti al post “Vespa maledetto!”

    1. carnefresca
      dicembre 25th, 2004 11:49
      1

      auguri a tutta la crew di webgol:-), giuro che se mi regalano vespa lo vado a cambiare con qualsiasi altra cosa (per rifondare le scorte e fare felice un libraio, eh;-)!)

    2. enrico
      dicembre 25th, 2004 21:56
      2

      auguri a tutti quelli che passano più o meno regolarmente da queste parti e che lasciano segni.
      ad antonio che in montagna aspetta che gli mandi un pezzo su una pratica sessuale interessante e di cui sentorete parlare presto su queste pagine.
      grazie e un abbraccio
      e.b.

    3. Scavezzacollo
      dicembre 26th, 2004 03:10
      3

      [O.T.] “Le Monde” da inizio dicembre ha aperto la sua piattaforma blog (http://www.lemonde.fr/web/blogs/0,2-3506,48-0,0.html), e dà la possibilità, sotto il suo “brand”, di aprirsi il proprio blog e di affiancarlo al lavoro dei giornalisti del quotidiano. Ce n’è uno molto seguito, “Langue sauce piquante”, che fa le pulci agli errori di grammatica presenti negli articoli cartacei. Nella blogosfera italiana mi sembra che non ne abbia ancora parlato nessuno, mentre oltreconfine si registrano toni entusiastici, da Loic Le Meur a Dan Gillmor. Potete parlarne un po’? Anche perchè con l’esperienza italiana del Cannocchiale/Riformista penso (e temo) che i parallelismi sian dovuti… :)

      P.S. Dimenticavo: buone feste a tutt’e due!

    4. antonio
      dicembre 26th, 2004 19:11
      4

      Io aspetto enrì, come tema non è esattamente natalizio, ma chi se ne frega.
      Mr. “Scavezzacollo”: non fare lo scaricabarile, chi meglio di te? Le pagine di webgol sono a tua disposizione. ;)

    5. jest
      dicembre 26th, 2004 21:39
      5

      quanto mi ha fatto felice vespa a suo tempo..

    6. enrico
      dicembre 27th, 2004 11:28
      6

      I sismologi americani non avevano nessun riferimento in agenda per avvertire il sud est asiatico dell’imminente catastrofe. Sembro io con i colleghi giornalisti:
      “C’hai mica la Botteri?”
      “Mi manca”
      “E Fini?”
      “Massimo?”
      “Si… Ti interessa anche Deaglio?”
      “E vai, non si sa mai…”
      Propongo l’invio di rubriche Moleskin in dono agli scienziati americani che così, fra 700 anni sapranno chi avvertire.

    7. milford
      dicembre 27th, 2004 18:20
      7

      ho sempre pensato che la mediocrità di questo paese la si evinca dalle copie vendute da vespa ogni anno.

    8. Scavezzacollo
      dicembre 27th, 2004 23:05
      8

      Va bene, ma si sbalio corigetemi… :)

    9. Luca - Pandemia
      gennaio 15th, 2005 21:53
      9

      Un post capolavoro ;) Oggi sono in vena di commenti

    Lascia un commento