home

Leggi gli aggiornamenti in home page

13/11/2004

Giornalismi e par condicio

di Antonio Sofi, alle 19:33

Chiudiamo ufficialmente il tema Giornalismi. Niente più “ismi”, giurin giuretta.
Forse un po’ troppo lungo – più di quello che pensavamo, ma per assenze ed impegni vari – ma qualcosina di carino c’è stato (forse).
Nei prossimi giorni il prossimo.

Chiudiamo, ed è anche il pretesto per mettere come header un regalo del più grande disegnatore di strip oggi presente in Italia (lo dico senza paura), ovvero Eriadan. Eriadan, oltre ad essere davvero bravissimo (e con ampi margini di miglioramento), oltre ad essere uno dei pochi veri talenti artistici usciti (letteralmente – perchè dei blog ne ha fatto possibilità di sperimentazione e visibilità) dal mondo dei blog, è anche molto generoso.

Questo header ha seguito un mio post del 20 Gennaio 2004 in cui, di Eriadan, se ne sperticavano le lodi.
E, non mancherò mai di vantarmene, in tempi assolutamente non sospetti.

A proposito di fumetti.
Par Condicio, settimanale di satiraPare sia uscito nelle edicole un nuovo settimanale satirico: Par Condicio.
Il settimanale è diretto da Massimo Caviglia, indimenticato autore dei testi della fu coppia Disegni&Caviglia. Stefano Disegni, che lasciato Caviglia, sebbene sempre vivacchiando su livelli più che buoni, non ha più brillato (opinione personale), c’aveva provato un po’ di anni fa a resuscitare il vecchio caro Cuore, con scarsi risultati, purtroppo.

Ora l’ex partner, che io avevo lasciato direttore di un mensile di cultura ebraica, prova a fare qualcosa di simile.
Evidentemente non è semplice riuscire a resistere più di tanto alle sirene della satira. L’idea di Par Condicio è quella di fare satira bipartisan: un giornale double-face, satira da destra, satira da sinistra, prevista confusione agli incroci.
L’impostazione non mi convince completamente, ma tutto sta a come viene sviluppata.
Mi piacerebbe leggerlo, insomma, questo nuovo settimanale satirico. Tra l’altro l’editore è Francesco Rocca con il quale, seppur stimandolo, ho un conto aperto di tipo strettamente personale – per aver chiuso molti anni fa Totem Comic, che era la mia personale bibbia fumettistica.

Il punto è che ho girato molte edicole di Firenze e risulta esaurito.
Ma un po’ più di copie al primo numero (ovvero un po’ più di ottimismo) era chiedere troppo?


  • Seguela, e l’affissione che cristallizza
  • Webgol Live. Giornalismi a Perugia
  • Narrare il quotidiano
  • I giornalismi paralleli di Silmarillon

  • 9 Commenti al post “Giornalismi e par condicio”

    1. Reporters
      luglio 28th, 2006 16:42
      1

      perché il sottoscritto, quando parla di fumetti, deve affidarsi soltanto al proprio gusto, non avendo cognizione alcuna di criteri tecnici ed estetici più oggettivi. Fino a un paio di anni fa a me Eriadan, lo confesso, non diceva nulla e lessi di lui per la prima volta su Webgol. Oggi Antonio Sofi torna a parlarne su Apogeonline e mi sono convinto: lo metto nell’aggregatore. A Paolo Aldighieri – Eriadan affianco qui anche Maurizio Stoppa (ossia Maus; stile del tutto diverso, lo so bene), che purtroppo i feed rss non li ha, e

    2. MassimoSdC
      novembre 14th, 2004 12:00
      2

      Sulla bravura e generosità di Eriadan (Paolo), come sai, pochi dubbi anche da queste parti. Un caro saluto. M.

    3. Kekule
      novembre 14th, 2004 13:07
      3

      Avito nei pressi della Stazione Centrale, tampinerò tutti gli edicolanti fin quando zomperà fuori un numero. Giuro.

    4. angelocesare
      novembre 14th, 2004 19:14
      4

      Ho assoluto bisogno di un giornale che si attenga ai fatti e ne discuta con la ragione. Sono arcistufo di giornali di destra e di sinistra (uno di destra e di sinistra insieme, poi, mi atterrisce!) :-)

    5. Effe
      novembre 15th, 2004 12:40
      5

      S’istituisca seduta stante una commissione bicamerale di lettori (e a tutti una poltrona, vero fine della par condicio)

    6. Antonio
      novembre 15th, 2004 14:20
      6

      Per qualsiasi cosa sia stamapto la vedo così.
      Equidistanza neutrofila: male! Sedicente obiettività: peggio! Non farsi trovare per niente nelle edicole sebbene uno ne abbia girato almeno sei: peggissimo!

      Oggi non sono andato a chiedere, ch̬ mi avevano accennato (gli edicolanti, pensa te la fonte) ad una ristampa Рma insomma ci vuole davvero una grande motivazione.

      Poi, visto che ci siamo. Nel comunicato al suddetto sito, dice (copio e incollo):
      “IL SITO. Il sito web – http://www.parcondicio.biz – realizzato con una giovane e dinamica società informatica, sarà di supporto al settimanale per aggiornare quotidianamente le notizie e commentarle con vignette, audio e video satirici.”

      Cavoli, e meno male che è una giovane e dinamica società informatica, perchè sennò ho timore a pensare che sito avrebbe potuto essere.

      Comunque, ci sono in questa avventura una quantità di persone che mi piacciono e che stimo da tempo, e poi è il primo numero, e qundi chiudo mille occhi e aspetto con pazienza e buona disposizione d’animo.

    7. lizaveta
      novembre 16th, 2004 20:43
      7

      Me lo hai fatto conoscere e non l’ho mai perso di vista un minuto.
      Peccato che a Lucca non l’abbia trovato.
      Ma è bravo bravo bravo :)

    8. lizaveta
      novembre 16th, 2004 20:44
      8

      Parlavo di Paolo, io :)

    9. Antonio
      novembre 16th, 2004 20:50
      9

      Sono queste le gioie vere del blogghino, lizavè – ah che meraviglia. Sono un po’ in ansia per il suo libro “Eriadan”, nelle librerie grandi (e stronze) non si trova (e fanno una faccia da condannati a morte se gli chiedi di ordinartelo) – e sto rimandando troppo la mia discesa ad un negozietto fumettistico con il rischio di trovarlo esaurito o simili.

    Lascia un commento