home

Leggi gli aggiornamenti in home page

29/06/2004

Video all’università

di Antonio Sofi, alle 22:51

[Il parco delle Cascine, Firenze – video degli studenti di “Giornalismo d’inchiesta” dell’Università di Firenze – clicca per vedere il trailer, 3 mega ca]
Il parco delle cascine, trailer video degli studenti di giornalismo d'inchiesta - clicca per vederloDa video a video.
Anche per tener traccia delle cose fatte.
Per il corso di Giornalismo d’inchiesta tenuto da Carlo Sorrentino all’intero del corso di Laurea Media e Giornalismo dell’Università di Firenze, abbiamo pensato di affiancare alle lezioni frontali un piccolo esperimento sul campo.

In collaborazione con una emittente locale toscana, Rete37 e con Anna Santucci, conduttrice di Monitor, abbiamo sguinzagliato in giro per la Toscana otto gruppi di studenti telecamera in mano, con l’obiettivo di produrre otto piccole videoinchieste su otto temi da loro scelti. E che andavano dal progetto della nuova Università di Novoli allo stadio di Empoli, dagli studenti fuori sede alla condizione degli anziani in varie città toscane, dal problema dello smaltimento rifiuti e delle antenne dei ripetitori al consiglio degli stranieri nel comune di Firenze.

Alcuni degli otto filmati, della durata di una decina di minuti (due di questi girati in digitale e montate dagli stessi studenti) sono già andati in onda – altri lo saranno nei prossimi giorni – all’interno della trasmissione Monitor, con la presenza degli studenti in studio.

Un modo per permettere a chi studia giornalismo di iniziare a confrontarsi con le pratiche di questa professione, con i piaceri e le difficoltà di costruire una sceneggiatura, fare le interviste e il girato, scrivere i testi. Confrontarsi con l’esterno, e provare a produrre qualcosa che stia, più o meno, sul mercato. Un’opportunità anche, credo, divertente e istruttiva – per loro, e anche per noi che li abbiamo seguiti.

Domani, Mercoledì 30 Giugno, su Rete 37 alle 18.30, andrà in onda la videoinchiesta sul Parco delle Cascine, a cura di Davide Belperio, Elisa Dei, Tommaso Guiducci, Silvia Rutigliano e Elisa Veracini.
Che prendo come esempio solo perchè disponibile in digitale; ma tutti i gruppi hanno fatto un lavoro eccellente. E alcune di queste inchieste denotano una conoscenza e una capacità, in parte inaspettata, di gestire il linguaggio del giornalismo televisivo.
Cliccando sull’immagine in alto un piccolo trailer del loro lavoro.


  • Storni
  • Replica in absentia per conto video: “Lo spread è sceso”
  • L’ultima lezione di Randy Pausch. Altro che tv.
  • Un blogger nel Consiglio dei Ministri

  • 3 Commenti al post “Video all’università”

    1. Marco
      giugno 30th, 2004 10:27
      1

      Trovo che questa iniziativa sia grandiosa. Tanti anni fa partecipai ad un progetto simile in Canada e imparai molto. Spero che il progetto possa continuare anche nei prossimi anni.

    2. reginadelsole
      luglio 1st, 2004 15:51
      2

      Ho seguito poco tempo fa una lezione sulla sussidiarietà tenuta dall’esimio Gregorio Arena, capace di farti entrare nel panorama angusto delle leggi come se tu stessi facendo una passeggiata sulla battigia…
      L’argomento riguardava il ruolo attivo del singolo cittadino nell’amministrazione, quanto ognuno possa portare le proprie potenzialità ed abilità per metterle al servizio di tutti…
      Tutto questo mi riverbera con queste forme di videogiornalismo in embrione, un giornalismo in fieri in cui giovani non ancora esperti cercano didiventarlo ma, intanto, utilizzano freschezza e punti di vista non obsoleti…
      Perchè non servirsi di un’informazione non più unicamente unidirezionale?

    3. Antonio
      luglio 2nd, 2004 12:12
      3

      Grazie Marco: si spera si possa rifare in futuro. questa volta abbiamo fatto tutto in semi-drammatica povertà di mezzi, e forse per questo con una discreta libertà d’azione.
      Reginadelsole: inutile dirti che sono d’accordo con te. :)

    Lascia un commento