home

Leggi gli aggiornamenti in home page

29/06/2004

Tanto rumore per nulla

di Antonio Sofi, alle 00:02

[clicca sull’immagine per vedere il video
“Tanto Rumore per Nulla” di Videodiario]

Tanto Rumore Per Nulla, di Alessandro Zamperini Se c’├Ę una cosa che mi intriga davvero dei blog (di internet, vah) ├Ę la capacit├á che hanno di supportare una comunicazione multimediale e personalizzata. Mi spiego.
Uno ha qualcosa da dire? Bene.
La pu├▓ scrivere, pu├▓ fare una foto, pu├▓ registrare dei suoni, pu├▓ fare dei filmati in 3d. Lo strumento perfetto per il tritacarne cognitivo di cui pi├╣ volte abbiamo scritto da queste parti. La possibilit├á concreta, reale, relativamente facile e economica di declinare narrativamente un’idea utilizzando pi├╣ linguaggi e formati espressivi. Senza intermediazioni, con tutto nelle mani di una sola persona. Mica poco, converrete. Tutte le possibilit├á suddette abbiamo provato a sperimentarle nel corso dei mesi. Tutte tranne il video, per motivi diversi.

La verit├á? Molti parlano di videoblog, ma io ancora, almeno in Italia, ne ho visti ben pochi. Alcuni usano brevi filmati digitali in modo quantomeno semplice: si riprendono mentre parlano alla telecamera. Esempio: Nofilter di Dovigi. Pu├▓ piacere o non piacere, ovviamente, e ha il merito di provare a sperimentare nuove strade espressive. Ma dov’├Ę il vero valore aggiunto rispetto alla parola scritta?

Altri invece perseguono strade pi├╣ impervie, narrative, ancora pi├╣ sperimentali. Ce n’├Ę uno che ├Ę un piccolo capolavoro. Si chiama Videodiario.
Andategli a dare un’occhiata e non ve ne pentirete.
Non sono post declamati alla telecamera, ma brevi racconti a tema, montati e accompagnati da musica (talvolta da audio – da vedere il videopost del 24 maggio intitolato “Una sigaretta dalla Siculia”).
Piccoli gioielli narrativi.
Per me ├Ę questa la strada giusta.

L’ultimo breve video, che Alessandro, il curatore di Videodiario, ha prodotto e gentilmente prestato a Webgol (grazie alla preghiere rivolte ad un di lui famiglio) e che potete vedere cliccando sull’immagine in alto, si intitola Tanto rumore per nulla e racconta, forse meglio di tante parole, la deludente esperienza dell’Italia agli Europei 2004 di calcio.

Quantomeno, con i videoblog, nessuno pu├▓ dire che leggere su schermo fa male agli occhi.


  • Preferisco il rumore del cinema
  • Luoghi (senza pesci)
  • Il suono delle frecce e altri (pendo)deliri
  • Cinematic

  • Un commento al post “Tanto rumore per nulla”

    1. jest
      giugno 29th, 2004 21:17
      1

      notevole!

    Lascia un commento