home

Leggi gli aggiornamenti in home page

24/01/2004

webgol.it

di Antonio Sofi, alle 22:31

Tutto uguale, per carità.
Il blog rimane tematico, i post stanno qua sotto, la colonnina qui a fianco è sempre quella colonnina di utilities che nessuno guarda tranne il blogger stesso ma che ce deve stà, sopra la vostra testa ci sta l’header, che, come prima, cambieremo spesso, e che qui è solo un po’ più piccolino di dimensioni.

Le poche novità sono legate a Movable Type, che è il programma di editing che abbiamo scelto e installato su webgol.it (ma tutti i meriti sono della maestria grafica di Proserpina).

Ci sono le categorie (forse sono ancora un po’ troppe), cioè ogni post sarà archiviato sotto una categoria precisa, e spesso più d’una (pensavamo; una di tema: “cinema”, “cucina” ecc., una di tono: “racconti”, “riflessioni” ecc. – seguendo in parte la linea tracciata dal BA journal).

Ciò significa a) abbiamo la possibilità di essere un po’ meno legati al tema monografico (cioè un po’ più elastici, e trasversali) e b) sarà possibile “ricostruire” a posteriori un tema preciso, i cui post sono, magari, stati pubblicati in momenti diversi.
Basterà, lo dico sempre ci fosse qualche neofita di questo strumento (che, ho avuto modo di notare personalmente in alcuni casi, non è del tutto intuitivo), cliccare, tra queste categorie, per esempio, cinema, per ricostruire tutti i post di webgol che sono stati archiviati con questa “etichetta”.

Altro? Ci sono i feed funzionanti (1.0, 2.0, rds 1.0), la pagina di tutti gli aggregatori sul mercato (a metterli tutti in home, si verificherebbe un vero e proprio paradosso degli aggregatori che potremmo chiamare paradosso della moltiplicazione dei pani e dei journal: «Nel tempo che occorre alla pagina a caricarsi, i post aggregati diventano vecchi»), altre possibilità teoriche che mai usaremo, e, soprattutto, la possibilità, che, nella sua semplicità, era forse ciò che più sentivamo limitante in webgol.splinder.it: se il post è troppo lungo, tac, si taglia il post in due.
Sembra una scemenza, in realtà è una istigazione vera e propria alla prolissità.

Queste però sono solo scuse.
La verità è la goduria di cambiare.
E, visto che con i blog si diventa bambini e/o adolescenti, il piacere di divertirsi con un nuovo giocattolino, accattarsi una nuova macchinina in scala e provare a farla andare il più veloce possibile.
Veloci per modo di dire.

Domani, nuovo tema.


  • Genetliaco babbione: cinque anni di Webgol.it
  • La casa di Quiff. Buon Natale a tutti i lettori di Webgol.it
  • Gli header di Webgol.it e la fotografia (di un luogo comune)
  • I 4 anni di webgol.it e i blog nel campo giornalistico

  • 7 Commenti al post “webgol.it”

    1. MassimoSdC
      gennaio 25th, 2004 10:40
      1

      Auguri! Sono certo non si tratti di un… lifting. ;-)

    2. lorenza/floria
      gennaio 25th, 2004 16:31
      2

      Davvero molto bello il “restyling”… Provvedo ad aggiornare collegamenti e quant’altro. A dirtela tutta ho anch’io una voglia di cambiare… ma una voglia… pero’ sono troppo pigra ( e in fondo in fondo lasciare splinder mi dispiacerebbe un po’)!

    3. carnefresca
      gennaio 25th, 2004 18:32
      3

      mi piace moltissimo, ad maiora :-)

    4. sergio maistrello
      gennaio 25th, 2004 19:07
      4

      È qui che danno il prosecco e le patatine gratis? Auguri!

    5. Antonio
      gennaio 25th, 2004 20:45
      5

      il prosecco recalcitra all’idea di essere zippato, chissà perchè, ma c’avevo pensato; e il lifting, devo dire, ancora tira un po’ :)

    6. Proserpina
      gennaio 26th, 2004 01:04
      6

      che fa, che fa signor webgol, critica subito il lavoro del chirurgo?

    7. Effe
      gennaio 26th, 2004 12:31
      7

      Di solito, all’inaugurazione di una nuova casa uso portare dei fiori. Nell’impossibilità, posterò opere di bene.

    Lascia un commento