home

Leggi gli aggiornamenti in home page

07/12/2003

Un amore

di Webgol, alle 20:00

racconto di Antonio Montanaro

Amoriflessi 01, Roma 2002, foto di Antonio SofiI ricordi sono come monete, persi al gioco della memoria
(Vinicio Capossela, Suite delle quattro ruote – All’una e trentacinque circa)

Non ricordo l’ultima volta che ci siamo incontrati. Forse è stato cinque anni fa. O forse sei, sette. I giorni ti passano addosso e ti riempiono di nuove immagini, di nuovi odori, che scaraventano in una polverosa soffitta mentale ciò che hai vissuto appena qualche milione di attimi prima: le ore non dovrebbero passare così in fretta.

Ricordo che c’era vento. Ed era inverno. Gli ultimi giorni d’inverno. Probabilmente era marzo. Sì, questo lo ricordo. Io ero imprigionato in un caldo cappotto di lana blu, me lo aveva passato mio padre perché non gli entrava. Ingrassava così velocemente da dover cambiare spesso il guardaroba. Per la mia gioia e per la rabbia di mia madre, vissuta sempre con l’incubo di far quadrare il bilancio della casa. Anche quando non se ne avvertiva il bisogno. “E se poi capita qualcosa all’improvviso, come ci comportiamo?”, si difendeva ogni volta che io e le mie sorelle la prendevamo in giro. Veniva da una famiglia di contadini e la parsimonia era stampata nel suo dna, come una preziosa eredità. >>

Continua a leggere Un amore di Antonio Montanaro

Foto: Amoriflessi di Antonio Sofi (l’intera serie di 8 foto su photowebgol)


  • Un velo all’ordine V
  • Ultimo Amore
  • Il multititolismo. Ovvero Queneau sarebbe contento
  • Cinque sensi, un ricordo

  • Lascia un commento