home

Leggi gli aggiornamenti in home page

07/11/2003

Risotto creolo (Smooth Rice)

di Enrico Bianda, alle 02:00

(Edibili udibili: le ricette di webgol)


Lester Bowie, nemmeno a farlo aposta vestito da cuoco!Mantra gastro-teleologico (intro)
Assaggiare, manducare, godere, ascoltare.
Imperativo categorico, farsi del bene, quando si può. E lasciarsi andare al piacere della sovrapposizione.
Fusilli segreti con il pesto, lingua salmistrata, insalata di pollo con maionese fatta in casa, pomodorini ripieni al forno, piccoli peperoni verdi in salamoia e patate al forno molto agliose e croccanti che gocciolano olietto benefico che pare fatto dai frati di Camaldoli.
Un mantra gastronomico da ripetere che suggestiona e pacifica: si mischiano i sapori, si rompe e si sconquassa l’ordine stabilito del gustare.
Abbasso i mujaheddin dell’assaggio.
Noi si vuole – e si pole – mischiare i sapori, assaggiare guidati dal piacere, unire sulla forchetta il fusillo verde e la patata raschiata dal fondo della teglia.
Porzione speciale per chi è stato paziente.
La patata che si accompagna a tutto, la patata accondiscendente, la patata generosa, la patata di facili costumi, la patata incalzante, la patata infine ecumenica.
Il riso cuoce macchiato di rosso, i peperoni si sciolgono nel brodo aggiunto lentamente e pazientemente, dal frigo occhieggiano serene alcune patate lessate il giorno prima.
Che si fa? Mi avvento, le spello, le taglio a tocchetti e le immergo riconoscente nel riso che intanto arrivava a fine cottura.



Parte udibile
Durante la preparazione ascoltare Smooth Operator nella versione della Brass Fantasy di Lester Bowie (disco e foto).

Parte edibile
(Ingredienti per 4 persone)
Riso superfino arborio 350 g.
Dieci patate novelle
Un peperone giallo e uno rosso
Tre scalogni e una cipolla rossa
Zafferano, olio d’oliva, burro, tabasco, brodo vegetale, vino bianco secco, sale e pepe nero.

Preparazione
Tagliare i peperoni a fette lunghe e strette. Soffriggere la cipolla rossa ed unirla ai peperoni tagliati a fette. Aggiungere sale e pepe nero in grani o macinato. Lasciare cuocere a fuoco medio fino a quando i peperoni non si sono completamente ammorbiditi. Preparare del brodo vegetale circa ½ l.
Tritare i tre piccoli scalogni e metterli in una pentola di rame oppure pesante con coperchio. Soffriggere lo scalogno con una noce di burro e tre cucchiai di olio d’oliva extravergine. Una volta dorate le cipolle aggiungere il riso, far riscaldare appena e bagnare con un bicchiere di vino. Far asciugare, aggiungere quindi il brodo via via, senza far asciugare completamente. Poco prima che il riso sia completamente cotto aggiungere le patate novelle lessate e tagliate a tocchetti insieme alla peperonata precedentemente preparata. Completare la cottura. Prima di spegnere il fuoco aggiungere una bustina di zafferano, il tabasco ed una noce di burro. Lasciar mantecare 5 minuti e servire.


  • Non salire sui carri (potrebbero essere allegorici)
  • Il pasto è finito, andate in pace.
  • Il risotto DLee

  • Lascia un commento