home

Leggi gli aggiornamenti in home page

24/10/2003

Filetti Crazy Monk

di Enrico Bianda, alle 00:22

Edibili udibili: le ricette di webgol

Thelonious MonkChe cosa diavolo mangiava Thelonious Monk?
Una domanda che occorre porsi prima di descrivere questi Filetti Crazy Monk, che devono molto alla musica del pianista fool.
Una corte che si rispetti, un dramma shakespeariano: il fool è Monk.
Entra nella sala della corte, veste una buffa tunica con in testa un lungo e rigido copricapo. Si siede a tavola, insieme agli altri commensali e ordina gelato alla nocciola. Gelato alla nocciola in un dramma shakespeariano? Gelato alla nocciola in un dramma shakespeariano. Monk il fool vuole un gelato alla nocciola, andando contro la storia, il menù previsto dal Re, la sua stessa vita. Come secondo, riso con salsiccia soffritta majorchina e filetti di baccalà.

Parte udibile
Qualsiasi cosa incisa da Thelonious Monk.

Parte edibile
Per 4 persone quattro filetti di manzo, tagliati abbastanza alti. Due mele gialle, scalogni, un bicchiere di brandy, zafferano, panna da montare e scorza di limone. Sale e pepe.

Preparare la salsa alle mele, soffriggere in olio di oliva gli scalogni (la metà in quantità rispetto alle mele). Aggiungere le mele tagliate a tocchettini. Lasciare indorare e bagnare con un bicchiere di brandy. Lasciare evaporare. Fare cuocere fino a quando le mele non si sono completamente ammorbidite. Allungare con la panna da montare liquida. Alla fine condire con una bustina di zafferano e con un po’ di scorza di limone. Nel frattempo si sono preparati i filetti alla griglia. Al sangue e ben salati e pepati. Servire i filetti ricoperti dalla salsa. Di contorno è ideale del riso rosso tailandese.


  • Il pasto è finito, andate in pace.
  • Cortàzar, scrittore per scrittori
  • Il risotto DLee
  • Carsiche memorie

  • Lascia un commento